Serie A1, La Junior Fasano va a segno nella trasferta di Trieste

Pallamano Prima Pagina

Capitan Messina suona la carica e conduce la squadra alla vittoria

TRIESTE – Pronto riscatto per la Junior Fasano che si impone con autorità sul campo del Trieste (26-28), al termine di una gara che ha visto i biancazzurri di coach Francesco Ancona condurre per lunghi tratti. Lo scivolone interno di sette giorni addietro con il Merano è stato cancellato alla prima prova d’appello, al termine di una gara che ha confermato il buon potenziale offensivo dei fasanesi, anche se in difesa c’è ancora da migliorarsi. Siamo alla seconda giornata del massimo campionato e con una squadra così giovane il risultato ottenuto al Palachiarbola di Trieste non può che dimostrare al tecnico che si è sulla buona strada per fare bene. Il nuovo ciclo biancazzurro ha bisogno di iniezioni di fiducia come questa vittoria che di certo aiuterà il coach fasanese per oliare a perfezione i meccanismi tra i reparti.

Decisivo l’affondo sul finale con Pavani sugli scudi

In gara un avvio arrembante dei padroni di casa permette di giungere a condurre sul +2 (3-1) al 2’, ma la reazione degli ospiti è stata rabbiosa con un Messina in cabina di regia che ha pennellato per il pari con un break di 2-0 al 4’ (3-3). Al via una sfida ad elastico con le giocate decisive di Pugliese ed Angiolini a tenere la squadra biancazzurra con la testa in avanti fino alla chiusura di frazione sul +3 (11-14).
Nella ripresa la sfida diventa ancora più avvincente con i locali che sfoderano un break di 4-0 e si riportano in avanti dopo pochi minuti. Coach Ancora rivede qualcosa in fase difensiva e la Junior Fasano resta attaccata al risultato fino al 21’ quando un paio di difese vincenti, complice un ottimo Pavani, permettono ai biancazzurri di riportarsi nuovamente con la testa in avanti mettendo letteralmente in ginocchio i padroni di casa. Radojkovic e compagni cercano il colpo di coda, ma Bargelli è in giornata di grazia ed alla fine porterà a casa il titolo virtuale di giocatore più prolifico, contribuendo con le sue 8 marcature alla vittoria in terra giuliana.

Coach Francesco Ancona
Coach Ancona, ripartiamo di qui nella crescita del gruppo

“Grande soddisfazione – afferma coach Ancona – per una vittoria giunta al termine di una gara combattuta, dove abbiamo avuto la forza di non mollare mai, trovando la svolta nel finale quando abbiamo blindato la difesa confezionando il sorpasso decisivo. Un plauso a tutti il gruppo, ma resta ancora molto da lavorare per definire meglio i meccanismi difensivi che oggi hanno, comunque, funzionato meglio del debutto”.

Il tabellino della gara

Trieste-Junior Fasano: 26-28 (11-14)
Trieste: Allia (4), Bellomo, Di Nardo (2), Dovgan (1), Fidel (3), Hrovatin (3), Modrusan, Pernic (2), Radojkovic (6), Sandrin (2), Visentin (2), Zoppetti, Doronzo, Grosu, Sodamaco (1), Valdemarin (1). All. Oveglia.
Junior Fasano: Angiolini (6), Bargelli (8), Beharevic, Paolo De Santis, Errico (1), Gallo, Messina (2), Notarangelo (1), Palmisano, Pavani, Pignatelli (4), Pugliese (3). All. Ancona.
Arbitri: Castagnino e Manuele.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *