Gli alunni di Montalbano incontrano le unità cinofile dei Carabinieri e i volontari di Protezione civile

Prima Pagina Scuola e Università

Svolta ieri la manifestazione di chiusura del progetto “Dal banco alla strada”

MONTALBANO  – Oltre 150 alunni della scuola secondaria “Giustino Fortunato”, della scuola primaria “Don Milani” e della scuola dell’infanzia “Gianni Rodari” di Montalbano hanno partecipato ieri mattina (15 maggio) alla manifestazione di chiusura del progetto “Dal banco alla strada” svoltasi in via Vittorio Carparelli nella zona 167 della frazione più a sud di Fasano.

Il progetto “Dal banco alla strada”, ideato cinque anni fa dal sostituto commissario di Polizia Francesco Saracino, per l’anno scolastico 2018/2019 è stato realizzato, ancora una volta, grazie alla sinergia organizzativa dell’Istituto Compresivo “Galileo – Galilei” di Pezze di Greco-Montalbano e dei volontari di Protezione civile della Associazione “Cb Quadrifoglio” di Montalbano, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Fasano, delle Forze dell’ordine (Carabinieri, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia locale e 118) e del Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Brindisi.

Il Progetto è la risultanza di un lavoro di riflessione e collaborazione interistituzionale che si pone come obiettivo prioritario quello di promuovere la “Cultura della Sicurezza” in ambito scolastico, sensibilizzando principalmente i ragazzi della Scuola Secondaria di 1° Grado “G. Galilei” di Pezze di Greco e Montalbano. 

Gli alunni ieri mattina hanno assistito alla dimostrazione della unità cinofila dei Carabinieri di Modugno, ed in particolare del cane Zilo condotto dal maresciallo Giuliano Andreazza, e a seguire ad una dimostrazione di intervento di Anti-incendio boschivo e di soccorso sanitario eseguiti dai volontari di Protezione civile.

Alla manifestazione sono intervenuti il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria, il dirigente scolastico Silvestro Ferrara, il comandante della stazione Carabinieri di Pezze di Greco, luogotenente Salvatore Rubbino, e il sostituto commissario di Polizia, Francesco Saracino, ideatore del progetto.

Presenti alla dimostrazione i volontari di Protezione civile del Coordinamento provinciale, della associazione “C.B. Quadrifoglio” di Montalbano, e delle associazioni Prociv Arci Erchie, Gruppo Protezione Civile Cisternino, Anpas San Pancrazio Salentino, Anpas “Antonio Maria Leo” di Francavilla Fontana, e associazione “Un cuore per tutti” di Cellino San Marco.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *