Coronavirus, Legrottaglie: «Boom di disdette, si sospenda la tassa di soggiorno»

Politica Prima Pagina

La proposta della consigliera comunale

FASANO – «L’emergenza COVID-19 anche nella nostra regione sta creando fortissimi disagi alle strutture recettive.
In queste ore giungono annullamenti che presagiscono gravi danni economici a tutto l’indotto. Veramente preoccupante sembra essere la relativa ricaduta occupazionale per tutti gli impiegati stagionali e non dell’intero settore turistico. Per questo chiedo al Sindaco Francesco Zaccaria e al Segretario generale Alfredo Mignozzi di convocare con urgenza una riunione di Giunta al fine di valutare l’opportunità di esonerare le strutture ricettive presenti sul territorio dall’applicazione della tassa di soggiorno fino al rientro dell’emergenza e, comunque, per non meno di 3 mensilità».

E’ la proposta sottoscritta da Loredana Legrottaglie, consigliere comunale di Fasano Democratica.

«Possiamo dare un segnale forte di vicinanza – afferma – non solo agli imprenditori che contribuiscono a far conoscere ed arricchire il nostro territorio, ma a tutto il comparto. Un pensiero dunque va ai lavoratori stagionali che vedono messo a rischio il loro posto di lavoro. Non dobbiamo avere paura. A Fasano come in Puglia e nel resto di Italia».

Tagged

1 thought on “Coronavirus, Legrottaglie: «Boom di disdette, si sospenda la tassa di soggiorno»

  1. Il vero problema è che ci troviamo di fronte a una situazione molto grave che non si sa come e perché è nata.Facciamo i conti con qualcosa che parte dalla Cina profonda , arriva ai paesotti della Lombardia e delle colline venete e minaccia una probabile propagazione.Questo mette il mondo intero in preda al panico per l’impossibilità e l’impreparazione della medicina affinché non possa prendere corpo l’ombra di una emergenza assoluta.Di conseguenza danni per il commercio e i trasporti che portano alla caduta completa del turismo.Di tassa di soggiorno,sperando che i tempi siano brevi, penso sia meglio occuparsene quando tutto sarà finito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *