Civm, Leogrande alla guida di un’Osella Pa 21 incanta alla Coppa Paolino Teodori

Auto Prima Pagina

Nella quarta prova del campionato italiano ritorna a brillare anche Liuzzi con la Mini Cooper

ASCOLI PICERNO – Buone notizie arrivano dalla quarta prova del campionato italiano velocità della montagna che ha fatto tappa sui colli marchigiani per la Coppa Paolino Teodori, giunta alla sua 60esima edizione, di un tracciato che si riconferma di valenza Europea.

Gara interessante per il veterano Francesco Leogrande che al volante di un’Osella Pa 21 2000, assistita dal Team Catapano, ha sfoderato due prestazione da incorniciare mettendo tutti in riga nel Gruppo Cn. Non è stato da meno il giovane Andrea Palazzo che alla guida di un Peugeot 308 Rc ha staccato un primo posto nel Gruppo RsCup, confermandosi in ascesa con la sua performante autovettura. Terzo gradino del podio di classe E2-Sc per Giovanni Lisi con la Radical Sr4 Suzuki. Ritorna a brillare Giacomo Liuzzi al volante di una Mini Cooper S JCW, sfoderando due prestazioni di peso che lo portano sul grandino più alto del podio nella Rs Plus. Terza posizione per Oronzo Montanaro alla guida di una Peugeot 308 Gti, al via nella classe Rstb1.6 Plus. Seconda posizione di Gruppo N per Giovanni Angelini e la sua Honda Civic Type R. Stesso piazzamento di Gruppo, ma nella Racing Start, per Angelo Loconte con la Peugeot 308 Gti. Scorrendo le classifiche emerge l’ottavo piazzamento di classe Rstb 1.6Plus per Domenico Tinella al volante Mini Cooper S.

Per la cronaca la vittoria dell’Assoluto è andata a Simone Faggioli al volante della Norma M20 FC Zytek, stabilendo il nuovo primato del tracciato di Ascoli in 2’05”045 firmato dal fiorentino di Best Lap in gara 2. Nella prima salita di competizione Christian Merli con l’Osella FA 30 EVO Zytek si era imposto per appena due decimi. Solo poche ore è durato il record del trentino di Vimotorsport. Fagioli, già leader della serie Tricolore si rilancia così anche per il campionato Europeo. Domenico Cubeda è tornato sul podio, il siciliano dell’Osella FA 30 è stato protagonista di un week end ad alta progressione. Non c’è pausa per l’Italiano della montagna che già nel prossimo week-end il semaforo verde si accenderà sui tornanti della Trento-Bondone, per la 70esima edizione della competizione.

(Fotoservizio Acisport)
Tagged