Chianche “sparite”, Ventrella precisa: «Uno scempio della ditta appaltatrice»

Attualità Prima Pagina

L’assessore ai Lavori Pubblici rassicura i residenti

FASANO – In seguito alla segnalazione pervenuta alla nostra testata da parte dei residenti del centro storico, circa la “sparizione” di chianche durante alcuni lavori in via dell’Assunta, ecco che giunge la precisazione dell’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Ventrella.

«Quotidianamente – scrive Ventrella – vengono sottoposti agli amministratori svariate problematiche, una di queste è relativa alle chianche di via dell’Assunta e di via Marsiglia. È necessario precisare che quando un’azienda, come l’Enel, richiede di fare dei lavori, l’Ufficio Tecnico rilascia le autorizzazioni alla manomissione del manto stradale non prescindendo da alcune prescrizioni. Una per tutte è il ripristino dello stato dei luoghi. Nel caso di specie, dopo aver rilasciato la suddetta autorizzazione, i tecnici hanno sorvegliato ed è proprio in uno di questi sopralluoghi fatti dal sottoscritto, l’ingegnere Belfiore e l’ingegner Savoia, che ci siamo resi conto dello scempio che la ditta appaltatrice stava perpetrando. Immediatamente sono stati allertati i vigili urbani che si sono recati sul posto. Dell’accaduto è stato informato anche l’architetto Di Fonzo della soprintendenza. Subito dopo l’Ufficio ha preparato una diffida atta al ripristino della pavimentazione come in origine e nel rispetto delle prescrizioni della stessa soprintendenza, ma non solo la dirigente si è spinta oltre scrivendo che non rilascerà altre autorizzazioni alla manomissione della sede stradale finché non avranno ripristinato quella in questione. Sia la Politica che gli uffici si dedicano al loro lavoro con l’obbiettivo di ottenere il massimo e, a tal proposito, sapete bene che da un po’ di tempo tutte le autorizzazioni che rilasciamo prevedono l’intero rifacimento del manto stradale e non solo del pezzo necessario all’interramento delle sottostrutture.»

A breve, dunque, le chianche dovrebbero ritornare al loro posto, stando almeno alle parole dell’assessore.

1 thought on “Chianche “sparite”, Ventrella precisa: «Uno scempio della ditta appaltatrice»

  1. Strano. I tecnici hanno sorvegliato con sopralluoghi,si sono resi conto dello scempio che la ditta appaltatrice stava perpetrando ,quindi i lavori erano in corso, sono stati allertati i vigili urbani ma le operazioni sono continuate e portate a termine.Ora la speranza di una soluzione è che non saranno rilasciate altre autorizzazioni alla manomissione della sede stradale finchè non avranno ripristinato quella in questione, ricreando ulteriore disagio, che si poteva evitare,ai residenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *