Scianaro attacca sindaco e Giunta: «Non esistono più tappe istituzionali»

Politica Prima Pagina

Il consigliere denuncia la totale mancanza di informazione

FASANO – «La scorrettezza del sindaco Zaccaria e di tutta la sua maggioranza continua imperterrita, sprezzante e priva di ogni limite».

Un nuovo attacco giunge nelle ultime ore al sindaco Zaccaria, da parte del consigliere comunale Antonio Scianaro.

Scianaro, dopo aver appreso «solo a mezzo stampa» che il Comune di Fasano ha indetto un incontro pubblico, per la selezione di interventi finalizzati all’ampliamento e all’adeguamento del centro comunale di raccolta differenziata di rifiuti, invitando cittadini e associazioni, ha attaccato il sindaco denunciando la totale mancanza di informazione nei confronti dei consiglieri comunali di opposizione.

«L’amministrazione del cambiamento, colui che doveva essere “il candidato della discontinuità” che doveva rappresentare la vera svolta nella gestione della pubblica amministrazione, continua in maniera scorretta nell’esercizio dell’azione amministrativa, dimenticando che nell’assise del Comune di Fasano, siedono tra i banchi dell’opposizione diversi consiglieri comunali tra cui alcuni candidati sindaco, espressione del sostegno di oltre diecimila cittadini fasanesi.

Questa Amministrazione – prosegue Scianaro – come ho più volte denunciato in varie circostanze, ha ormai bandito e bypassato tutte le tappe istituzionali, dalle commissioni consiliari competenti, alle conferenze dei capigruppo che sono per questa maggioranza strumento straordinario per i rari consigli comunali obbligatori. È un modus operandi non più tollerabile, fatto solo di proclami e tagli di nastri per aprire cantieri per poi chiuderli per mancanza di adeguamenti progettuali ed autorizzazioni.

Un argomento di straordinaria rilevanza come quello riguardante la materia di Raccolta Rifiuti Solidi Urbani, con tutti i suoi risvolti, in una città come quella di Fasano a forte vocazione turistica, non può prescindere da un necessario ed ampio confronto politico e meritare prudenza e grande attenzione.

L’opposizione più volte ha portato all’attenzione del consiglio comunale con mozioni ed interrogazioni argomenti utili al miglioramento del servizio stesso, senza mai sortire attenzione ed ascolto da parte dell’amministrazione, continuando a produrre disagi ai cittadini senza benefici di sorta.

I risvolti li vedremo presto, quando andremo a valutare i veri costi dell’attuale appalto, fatto di inasprimenti, sanzioni e riduzione di servizi, con un pseudo aumento della raccolta differenziata ed una indifferenziata disseminata a destra e a manca nelle periferie di tutto il territorio di Fasano e frazioni».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *