Rifiuti e degrado, Forza Italia chiede all’amministrazione di attivare immediatamente i PUC

Politica Secondo Piano

Forza Italia indica nei “progetti utili alla collettività” la strada per abbattere il degrado

FASANO – Il Cimitero di Fasano, così come altre aree della città, continuano a versare in condizioni di incuria, nonostante l’appello di molti cittadini che denunciano le situazioni di degrado presenti. A segnalarlo è un comunicato del gruppo Forza Italia Fasano.

“Non trascorre giorno senza che qualche cittadino denunci lo stato di incuria in cui versano numerose zone del territorio – si legge nel comunicato –: cumuli di rifiuti, manutenzione del verde pubblico assente, abbandono delle aree cimiteriali, solo per citarne alcune. E non trascorre giorno senza che l’amministrazione si affanni a spiegare che la colpa dei succitati problemi sia attribuibile a Tizio o a Caio purché non a loro. Eppure, a tanti piccoli problemi non sarebbe difficile trovare una soluzione, basterebbe un P.U.C. 

I P.U.C, sigla che sta per “progetti utili alla collettività“ sono attività di pubblica utilità che, se programmate e attuate dalle amministrazioni comunali, vengono svolte dei percettori di reddito di cittadinanza. Pur non essendo in alcun modo assimilabili al lavoro subordinato, il decreto del Ministero del lavoro datato 22 ottobre 2019 chiarisce quali siano le numerose attività che possono essere svolte in attuazione di questi progetti. Tra le tante, sono previste: “la riqualificazione di zone urbane mediante la raccolta di rifiuti, la cura e la manutenzione di piccole aree verdi, la pulizia delle spiagge o anche la tinteggiatura di muri rovinati da tag e graffiti.”

Il nostro comune, secondo quanto riportato dal sito ufficiale, ha avviato i primi due P.U.C nel mese di agosto 2020: uno che pianifica attività di supporto al personale degli uffici comunali e un altro che prevede l’impiego dei volontari per l’attuazione di misure di contrasto al Covid-19. Sempre sul sito, si legge che in seguito (?) altri P.U.C saranno attivati, ma nessuno di questi prevede la manutenzione delle aree verdi o la riqualificazione delle aree sommerse dai rifiuti. Non che a noi non stia a cuore il “supporto al personale interno al Comune”, ma forse sarebbe il caso di programmare interventi per andare in contro alle richieste dei tanti cittadini stufi dell’incuria e del degrado. Non ci vuole molto, basta un P.U.C.”

Tagged