Pug, Piano Costa e Lavori Pubblici, Deleonardis e Fanizzi presentano una serie di mozioni

Consiglio Comunale Politica Prima Pagina

I consiglieri di “Con” presentano una serie di mozioni e interrogazioni in vista del prossimo Consiglio Comunale 

FASANO – In vista del prossimo Consiglio Comunale, i consiglieri comunali Donatella Fanizzi e Leonardo Deleonardis, del gruppo “Con”, hanno presentato numerose interrogazioni e mozioni, inerenti più tematiche, di seguito presentate per punti.

La trasparenza delle scelte operate nel PUG

I consiglieri chiedono che, avviata la fase di partecipazione, l’Amministrazione renda chiaramente evidenti alla cittadinanza e a tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale quali sono gli indirizzi che orienteranno le scelte del PUG e come questi sono connessi al quadro sociale, economico ed ambientale del contesto locale e sovralocale: il tutto al fine di poter facilmente comprendere le scelte effettuate dal Piano e poterne preventivamente valutare la bontà.

Ricognizione puntuale del patrimonio comunale ed ottimizzazione della gestione

Al fine di poterne individuare gli usi possibili più appropriati, i consiglieri chiedono che entro 30 giorni venga effettuata e messa a disposizione del Consiglio Comunale una ricognizione puntuale del patrimonio immobiliare comunale (compresi gli immobili confiscati alla mafia e le aree destinante a standard non ancora acquisite o non ancora realizzate) dalla quale se ne evinca lo stato di fatto fisico-giuridico.

Uso della costa: norme che ne regolamento l’uso, Piano Comunale delle Coste, progetti candidati al Contratto Istituzionale di Sviluppo, pianificazione portuale

I consiglieri chiedono che le associazioni e gli imprenditori del settore turistico, balneare, ricettivo e gastronomico che operano sulla fascia costiera vengano tempestivamente coinvolti nella discussione e nello sviluppo delle soluzioni tecnico-normative da approvare al fine di regolamentare lo sviluppo del settore lungo la costa e che le conseguenti risoluzioni vengano adottate entro 30 giorni. 

I consiglieri chiedono di avviare una interlocuzione con le forze politiche, con i cittadini e gli imprenditori interessati alla pianificazione costiera finalizzata alla redazione di una nuova proposta di Piano Comunale delle Coste affinché detto Piano possa realmente rispondere ai fabbisogni della popolazione e di tutti i comparti produttivi presenti sulla costa, prendendo doverosamente atto del mutato quadro di riferimento normativo e pianificatorio e delle nuove opportunità di sviluppo connesse alla realizzazione di progetti di rilevanza strategica.

I consiglieri chiedono di avviare una interlocuzione con le forze politiche attraverso l’immediata costituzione di una commissione consiliare aperta a tutti i gruppi di maggioranza e di opposizione, al fine di monitorare lo sviluppo dei lavori del CIS. Inoltre, i consiglieri chiedono di istituire un tavolo permanente per la definizione di tutti gli interventi da attuare con i fondi del PNRR.

I consiglieri chiedono di conoscere lo stato della pianificazione portuale a Savelletri nonché le motivazioni che non permettono l’indizione delle gare per i progetti del dragaggio del porto di Savelletri e dell’ammodernamento del molo di Torre Canne.

Funzionamento dei bagni pubblici

I consiglieri chiedono chiarimenti in merito al mancato funzionamento dei bagni pubblici installati sul territorio comunale ed alle motivazioni per le quali il Comune non si sia dotato di tali servizi nonostante siano decorsi due anni dall’avvio della consultazione preliminare di mercato per l’acquisizione delle manifestazioni di interesse.

Lavori e-distribuzione e AQP

Al fine di scongiurare il protrarsi dei disagi recati negli ultimi mesi non solo ai residenti ma anche ai turisti, i consiglieri chiedono di conoscere lo stato dei lavori avviati sul territorio da e-distribuzione e AQP nonché il relativo cronoprogramma. A riguardo, i consiglieri reclamano che i lavori avviati vengano conclusi entro il 31 maggio almeno nelle marine di Savelletri e Torre Canne.

Il consigliere Deleonardis ritiene opportuno sgomberare il campo da ogni dubbio: “Non è mia intenzione alimentare alcuna polemica. L’unico intento è quello di dare un contributo fattivo in un momento cruciale per il destino di questa Città. Questo perché mi rendo conto di essere diventato negli ultimi anni un punto di riferimento per molti cittadini, imprenditori e associazioni che hanno a cuore il bene di Fasano e che chiedono supporto per sviluppare le proprie attività. Sento dunque la responsabilità di ricambiare questa fiducia e di svolgere il mio ruolo di consigliere con forza, tenacia e, ovviamente, con la massima lealtà nei confronti di tutti”.

Ritengo – continua il consigliere Deleonardis – sia opportuno avere una visione chiara e lungimirante nella definizione degli obiettivi da perseguire. Non si può navigare a vista o effettuare interventi solo perché ce n’è l’opportunità ma senza avere una strategia che possa massimizzarne l’efficacia. Non è più tempo di proclami: ora è necessario agire con intelligenza partendo dalla consapevolezza di quelli che sono i problemi da risolvere. Ho ricevuto tantissime segnalazioni da parte dei residenti delle marine, delle colline e, più in generale, delle frazioni che meritano di trovare una risposta”.

Considero la politica un servizio e non solo vetrina e passerella” conclude infine il consigliere

Tagged