Piano Coste, Trisciuzzi attacca: «Iter poco trasparente»

Politica Secondo Piano

E chiede la convocazione di un Consiglio comunale monotematico

FASANO – Anche il consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi interviene sulla questione Piano Coste, richiedendo trasparenza e partecipazione mediante un consiglio comunale aperto e monotematico.

“Attorno al Piano Comunale della Costa fasanese – scrive il consigliere – orbitano interessi fondamentali della cittadinanza, tesi alla fruizione libera del mare e al contemperamento degli equilibri con gli interessi turistici e commerciali anch’essi non di meno primari.

Da ormai 4 anni questa amministrazione rimpalla costantemente questo documento fondamentale, proponendolo, ritirandolo, modificandolo, e ultimamente, da quello che si legge dai comunicati stampa, celandolo o mostrandolo a proprio piacimento non certo a tutta la Cittadinanza.

La trasparenza del Piano Costa – aggiunge – oltre ad essere prescritta dalla legge, è stata già oggetto di altra mozione, sempre depositata dal Consigliere Comunale Trisciuzzi, votata all’unanimità già il 22 maggio del 2018.

Da allora, dopo la defenestrazione dell’assessore De Leonardis, ed il subentro dell’assessore Galeota, né (tutti) i cittadini, né (tutti) i consiglieri, hanno la fortuna di conoscere integralmente il contenuto di questo fondamentale, ma misterioso atto amministrativo, e pare che sia prossimo all’approvazione dal Sindaco e dagli Assessori.

Quali sono le ragioni di un iter poco trasparente? Perché celare o limitare un processo amministrativo che per legge deve essere basato sulla Partecipazione?

Da questo atto di pianificazione dipende il Futuro Economico e Sociale della Città, ed è fondamentale che i fasanesi sappiano Tutto quello che sta accadendo. A loro l’invito ad interessarsi in massa.

Nel prossimo consiglio è stato chiesto un Consiglio Comunale Monotematico aperto a tutti, in cui tutti devono essere in condizione di proporre, modificare o approvare la gestione degli spazi pubblici, è evidente che chi è contrario al dibattito schietto e aperto, abbia qualcosa da nascondere.

Chi voterà la Mozione e chiederà il Consiglio Comunale Aperto sul “Piano Costa”? Al prossimo consiglio comunale”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *