Mozione sulle concessioni demaniali, Di Bari mette alla prova la maggioranza: oggi il voto

Politica Secondo Piano

Una mozione presentata dall’ex sindaco Lello Di Bari sarà votata oggi in Consiglio comunale: maggioranza alla prova dei fatti

FASANO – La battaglia sull’estensione delle concessioni demaniali al 2033 finirà di consumarsi oggi in Consiglio comunale. Infatti è stato proprio il consigliere comunale Lello Di Bari a presentare una mozione per mettere la maggioranza con le spalle al muro e provare a testare la reale volontà della Giunta Zaccaria e dell’assessore Galeota sul tema ad oggetto.

La mozione, cofirmata anche da Laura De Mola, Antonio Scianaro, Maria Rosaria Olive, Loredana Legrottaglie e Vito Bianchi, sottolinea come il TAR Lecce, con sentenza del 18 novembre 2020 n. 1341, abbia “affermato che “la norma nazionale, ancorché in conflitto con quella euro-unionale, risulti pertanto vincolante per la pubblica amministrazione e, nel caso in esame, per il dirigente comunale, che sarà tenuto ad osservare la norma di legge interna e ad adottare provvedimenti conformi e coerenti con la norma di legge nazionale” e che dunque anche il Comune di Fasano, al pari di quanto già fatto da altri comuni, sarebbe tenuto ad adottare tale estensione.

Pertanto Di Bari, reduce dalla capigruppo che di fatto nulla ha cambiato in merito alla non-scelta dell’Amministrazione Zaccaria, non si arrende e con questo voto di oggi prova a rendere palese la volontà della squadra guidata dal primo cittadino.

L’impegno chiesto è di esprimersi in favore della estensione della durata delle concessioni demaniali al 2033 e di intimare il dirigente aprocedere senza indugio, entro e non oltre cinque giorni da oggi, all’immediato adeguamento alla legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Lascia un commento