Lavori SS 172, Trisciuzzi: «Necessario un piano alternativo del traffico»

Politica Prima Pagina

Le dichirazioni del consigliere comunale

FASANO – «Il dibattito relativo all’allargamento e messa in sicurezza della 172 dir, non deve e non può essere insabbiato da qualche titolone e dalla caciara politica montata ad arte da chi preferisce parlare di persone, ma non di fatti, argomenti e problemi». È quanto dichiara il consigliere comunale Raffaele Trisciuzzi. È una diatriba quella sulla SS 172, l’ennesima in queste settimane, che non conosce fine.

«Di fondamentale importanza è lo studio di un piano alternativo del traffico sulle vie secondarie, soprattutto teso alla prudenza, alla sicurezza oltre che alla temporaneità del progetto.

Lo studio e l’approfondimento del progetto, nonchè le nostre opinioni nel merito sono già diffuse e tra l’altro sono già agli atti del Consiglio comunale. Vista la giusta discussione scaturita sull’argomento, liquidata così offensivamente dal consigliere Amati, interpellato solo perchè da tempo impegnato nel progetto e nella sua diffusione sul territorio, riteniamo doveroso ritornare sulla gestione del traffico e della sicurezza della strada, del cantiere e degli automobilisti all’analisi della relazione allegata al progetto.

A pagina 21 ritroviamo un inciso che risulterebbe risolutivo della questione, e che molto stranamente sembra invisibile agli occhi dell’amministrazione comunale e al solerte consigliere regionale sempre così sul pezzo tanto da rispondere ai nostri comunicati ancor prima che pubblicati sulle testate, grazie a giornalisti passacarte.

Gli atti amministrativi sembrano parlar chiaro: “Preso atto del cronoprogramma trasmesso, si prescrive che i lavori a farsi non siano eseguiti nel periodo estivo e di maggior traffico veicolare“.

Quindi a voler leggere le carte (chissà se oltre noi, invidiosi nullafacenti, l’abbia mai fatto qualcun altro!), i pericoli sarebbero superati dalla sospensione del cantiere già da fine mese!

Abbiamo necessità di sapere, anche con una certa urgenza, come si intende risolvere questa vicenda.

Il cantiere sarà sospeso in periodi di notevole traffico e in quello estivo?

Sarà previsto un piano del traffico straordinario sulle strade secondarie?

Sarà velocizzato il cantiere, magari prevedendo più operai e lavori nelle fasce orarie notturne?

Attendiamo risposte, senza invidia, iattura o polemica, soprattutto senza percepire alcuno stipendio per occuparci della cosa pubblica, al contrario di qualcun altro».

Tagged

Lascia un commento