Laura De Mola presenta quattro interrogazioni: «Sul centro storico lo zero assoluto»

Politica Prima Pagina

Il consigliere comunale ha presentato quattro interrogazioni ed ha anche sottoscritto due importanti mozioni

FASANO – Nel Consiglio comunale che si svolgerà quest’oggi, mercoledì 3 luglio, alle ore 17.30, tra i punti all’ordine del giorno verranno discusse anche quattro interrogazioni presentate dal consigliere comunale Laura De Mola.

Nello specifico le interrogazioni fanno riferimento ad alcune problematiche, delle quali due già sottoposte all’attenzione del Consiglio nel 2018. La prima si riferisce agli interventi da adottare per il rilancio del centro storico sul cui tema il Consiglio comunale aveva dato, nel 2018 appunto, via libera all’unanimità ad una Mozione a prima firma De Mola. «Ad oggi, dopo gli impegni assunti dalla Giunta Zaccaria – sottolinea De Mola – vi è il nulla, lo zero assoluto. Non si comprende quali interventi, a partire da quella data, siano stati messi in atto». La seconda fa riferimento alla gestione dei flussi turistici per le frazioni marittime, in particolare Savelletri, «dove – sottolinea la consigliera – emerge tutto il pressappochismo amministrativo con il quale si sta cercando di far fronte alla gestione dei flussi. Parcheggi abusivi, pali della luce pericolanti, totale assenza di servizi igienici e di controlli».

La penultima interrogazione, indirizzata all’assessore Luana Amati, mette in evidenza come ad oggi Fasano non risulti ancora iscritta all’Apulia Film Commission: il Consiglio comunale, sempre nel 2018, aveva dato il via libera all’adozione di tutte le misure necessarie per fare in modo che Fasano diventasse parte dell’importante ente pugliese.

L’ultima, infine, fa riferimento al DL Crescita approvato dal governo Giallo-Verde. Tra le misure previste a favore dei comuni, vi è lo stanziamento di fondi destinati agli enti locali per opere di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Nel documento si chiede se il Comune ha già previsto un piano di interventi, a due mesi dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, posto che il 31 ottobre prossimo vi è la scadenza per l’inizio dei lavori.

I documenti presentati dal consigliere sono stati sottoscritti dai consiglieri Lello Di Bari ed Antonio Scianaro.

La consigliera Laura De Mola, infine, ha a sua volta sottoscritto due importanti mozioni dell’opposizione: quella a prima firma Antonio Scianaro, che chiede l’applicazione del DL Crescita in merito alla definizione agevolata delle cartelle esattoriali e dei provvedimenti di ingiunzione relativi ai tributi locali non pagati (la cosiddetta “rottamazione” o “pace fiscale”), e quella a prima firma Raffaele Trisciuzzi, che chiede il potenziamento dell’ufficio del Demanio del Comune di Fasano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *