«Frazioni totalmente abbandonate», il nuovo affondo di De Leonardis

Politica Secondo Piano

La nota dell’ex assessore riguardo alcune problematiche evidenziate in questa lettera

FASANO – E’ l’ennesimo duro attacco dell’ex assessore Deleonardis, all’Amministrazione guidata dal sindaco Francesco Zaccaria. Prendendo spunto da una situazione di pericolo, che si è creata nelle ultime ore a Savelletri, Deleonardis continua il suo attacco per quella che definisce “una situazione di stallo che ormai va avanti da 3 anni nei confronti delle frazioni”.

“Il palo dell’illuminazione ubicato in via Fiume a Savelletri – scrive Deleonardis – va sostituito con urgenza. Non è possibile riscontrare mille difficoltà per organizzare eventi in prossimità della zona portuale a Savelletri (vedi il Fish Festival che doveva essere ubicato sul tratto adiacente il porto vecchio e altre manifestazioni) e non far nulla per le centinaia di auto che ogni giorno sostano e danneggiano i pali dell’illuminazione ed i paletti antistanti l’area pedonale. Un po’ come in piazza Ciaia, dove continuano a vedersi auto e ad essere danneggiati i commercianti presenti.

È una vergogna – tuona Deleonardis nella missiva – dover affrontare un’estate ancora una volta senza un bagno pubblico. Attendiamo la realizzazione del progetto finanziato dal Gal ormai da troppo tempo, e nell’attesa si potrebbero installare bagni chimici. Non parliamo poi della totale assenza di Polizia Locale per l’ordinaria amministrazione (della straordinaria, Savelletri, ne ha subito molto): una frazione con un impianto di carburanti fatto dismettere su sollecitazione del sottoscritto, ma ancora non bonificato; l’area del nuovo molo, per finire, abbandonata a se stessa nella sporcizia con la presenza di erbacce.

Speravo nell’inserimento, in vista del prossimo Consiglio comunale (quello di oggi, ndr), della discussione relativa al piano regolatore del porto, ma credo ad oggi non si sia convocata neanche una commissione (altro optional di questa Amministrazione) come spero che sia stato inviato in Regione il progetto del dragaggio (non inserito nel “programmino” del sindaco o nell’intervista rilasciata a Osservatorio dal neo assessore Galeota).

Termino sottolineando come ad oggi, l’unica cosa di cui questa Amministrazione sembra voglia occuparsi, è il progetto Costa dei Trulli. Ma anche qui siamo stati già scalzati: basta vedere il servizio andato in onda l’altra sera su Studio Aperto, un’intera intervista al sindaco di Monopoli sulla Costa dei Trulli. Di Fasano nemmeno l’ombra sullo sfondo.

Che vergogna!”

Di alcune problematiche sottolineate in questa missiva da De Leonardis, se ne discuterà proprio oggi in Consiglio comunale con alcune interrogazioni e mozioni presentate dall’opposizione.

Lascia un commento