Comune, ultimo atto di quest’anno. Approvato il bilancio di previsione 2021

Politica Prima Pagina

Per il secondo anno consecutivo il Consiglio comunale ha deliberato entro dicembre

FASANO – Nella giornata di ieri (mercoledì 30 dicembre) la maggioranza ha approvato, nell’ultima seduta di consiglio comunale del 2020, il bilancio di previsione 2021, che è anche l’ultimo della prima amministrazione Zaccaria, a pochi mesi dalle elezioni della prossima primavera. 

«Aver approvato il bilancio di previsione entro dicembre, per il secondo anno consecutivo, è un risultato di cui siamo molto soddisfatti – afferma il sindaco Francesco Zaccaria –. Un risultato che è importantissimo sotto il profilo della gestione della macchina amministrativa, perché farà iniziare il 2021 a pieno regime: non perderemo un solo giorno di lavoro. Un bilancio che lascia le tasse invariate, conferma le riduzioni della Tari su base Isee e, soprattutto, ha un programma di opere pubbliche ricco e ambizioso». 

Per il 2021 le tasse restano invariate: «Siamo felici di poter approvare un bilancio che non toccherà il portafoglio dei cittadini. Molti sono stati duramente provati in questi mesi dalle conseguenze economiche della pandemia: l’azione dell’Amministrazione è stata orientata a dare concreti segnali di vicinanza a tutti in questo difficile momento di difficoltà».

Un bilancio solido sotto il profilo delle entrate e che, proprio in virtù di questo, consente di finanziare anche la programmazione: ad esempio, la realizzazione del Piano Urbanistico Generale (Pug), uno strumento che è motore dello sviluppo della città: «Il PUG è una sfida che ci dà la possibilità di immaginare lo sviluppo della nostra città per i prossimi vent’anni. Una sfida che la città vincerà se tutti daranno il proprio contributo in termini di idee, suggerimenti, sogni».

Il sindaco torna inoltre sulla questione delle concessioni demaniali: «Il nostro unico indirizzo, che è stato espresso sette mesi fa, è quello della estensione al 2033 – precisa Zaccaria –. Il dirigente responsabile terminerà a breve le istruttorie: a tal proposito ho inviato una nota ufficiale con la quale chiedo di chiudere il procedimento entro e non oltre il 28 febbraio, per consentire ai concessionari la pianificazione della prossima stagione estiva.

Siamo molto contenti e fieri del lavoro svolto, ma consapevoli che ancora molto c’è da fare. Voglio ringraziare per questo grande risultato i consiglieri comunali che hanno contribuito a realizzare i tanti punti del nostro programma; il presidente del Consiglio comunale, la squadra degli assessori, i dirigenti, tutti i dipendenti del nostro Comune, lo staff di segreteria e il segretario generale, Alfredo Mignozzi, per il puntuale supporto che ha sempre fornito sin dal suo arrivo».

Da Zaccaria anche un ringraziamento ai due consiglieri di opposizione Olive e Trisciuzzi, che nella seduta di ieri hanno rassegnato le dimissioni: «Sento di ringraziarli per il contributo offerto in questi anni. Il confronto in alcuni casi è stato duro, ma la discussione tra punti di vista lontani e spesso opposti costituisce sempre una forma di arricchimento reciproco, nell’ottica di una dialettica democratica che deve essere sempre basata sul rispetto fra persone e sull’utilizzo di toni adeguati». 

L’approvazione dell’ultimo bilancio entro il mese di dicembre è per il sindaco un altro sogno realizzato: «All’inizio del mandato i nostri sogni erano solo utopie – dice Zaccaria – ma le utopie sono un po’ come l’orizzonte: ogni volta che fai un passo in avanti l’orizzonte si allontana, e le utopie ti sembrano irraggiungibili. A cosa servono, allora? Le utopie servono a camminare senza fermarsi. Noi non l’abbiamo fatto e in questo percorso bellissimo di cinque anni abbiamo realizzato quello che sognavamo per la nostra Fasano. I sogni sono importanti: ti aiutano ad allargare i confini e ad abbracciare la speranza. Ma in politica sono anche una responsabilità, perché si traducono in impegni elettorali che vanno mantenuti: per questo abbiamo avuto molta attenzione alle parole usate  e ai sogni proposti, impegnandoci a camminare sulla giusta strada della concretezza dell’azione e dell’impegno quotidiano. Ed è con identica concretezza e ancora maggiore impegno che ci impegneremo in questi mesi che ci separano dalle nuove elezioni, per il bene di tutta la comunità».

Tagged

Lascia un commento