Una Summer School per lo sviluppo sostenibile alla Selva di Fasano

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Presentato il programma di eventi in sala di rappresentanza

FASANO – È stato presentato nella sala di rappresentanza nella giornata di ieri – venerdì 5 luglio – il programma per la IX edizione della Summer School curata dal Centro di Cultura “Lazzati” di Taranto, in programma dal 24 al 27 luglio nei pressi del Trullo dell’Immacolata, in località Selva di Fasano.

Presenti alla conferenza stampa Giovanni Cisternino, assessore alle politiche giovanili e del lavoro, Daniele Rotondo, giornalista e moderatore dell’incontro, il prof. Domenico Amalfitano, presidente del CdC “Lazzati” e il prof. Michele Durante, membro dello stesso CdC.

«Quella che andrà ad interessare il nostro territorio sarà un’azione formativa di livello altissimo e per l’organizzazione e per le docenze – ha affermato soddisfatto il vicesindaco Cisternino – e devo ringraziare la grande intuizione del professor Amalfitano che guida il CdC. Il Comune di Fasano ha dato disponibilità per borse di studio che incentivino questa scuola di formazione estiva ma non solo, la partecipazione agli eventi è libera e gratuita.»

Subito dopo ha preso la parola Domenico Amalfitano, promotore dell’iniziativa: «Oggi siamo in una notevole crisi, soprattutto culturale. Vogliamo mettere in moto meccanismi che possano rappresentare un nuovo modello di sviluppo sostenibile, partendo dall’Agenda 2030 stilata dall’ONU.»

L’Agenda 2030 è un programma approvato quattro anni fa dall’ONU e che prevede il raggiungimento di 17 obiettivi di sviluppo sostenibile fra i quali l’abolizione della povertà, della fame, delle disuguaglianze, la lotta al cambiamento climatico ed altri entro il 2030, pena il collasso del nostro pianeta.

Scopo degli incontri formativi è proprio partire da questi obiettivi dell’Agenda 2030 per costruire dei momenti costruttivi di relazione al punto da avere una nuova percezione della realtà, perché «solo cambiando pensiero si potrà sconfiggere questa crisi in cui siamo immersi da anni» ha infine concluso Amalfitano.

Di seguito il programma di eventi previsti dal 24 al 27 luglio presso la Selva:

Mercoledì 24 luglio

Ore 9:30 – 11:00: I lezione “Costruttori di un modello di sviluppo sostenibile: il paradigma dell’Economia Civile” a cura del prof. Stefano Zamagni

-Ore 11:30 – 13:00: II lezione “Nella complessità: una nuova visione ed una nuova strategia territoriale. L’Agenda 2030” a cura del prof. Enrico Giovannini
-Ore 15:30 – 17:30: Confrontifra il professor Zamagni e gli studenti

-Ore 18:00 – 20:00: LIBRO-FORUM con il dott. Antonio Calabrò “Tra cittadinanza e Valori: L’impresa Riformista. Lavoro, innovazione, benessere, inclusione . Confronto con imprenditori, studenti della Summer School e docenti universitari. Coordina il prof. Massimo Folador

Giovedì 25 luglio

-Ore 9:30 -11:00: III lezione “La complessità: Nuova prospettiva e percezione della realtà, nuova cittadinanza del sapere e dell’organizzare” a cura del prof. Alberto Felice De Toni

-Ore 11:30 – 13:00: IV lezione “Il Piano di Sviluppo Sostenibile del Governo Italiano” a cura della prof.ssa Filomena Maggino

-Ore 15:30 – 17:00: Presentazione dei risultati del BES Territoriale a cura di studenti del Corso di alta formazione in “Progettazione e Gestione di città e territori intelligenti”

-Ore 17:30 – 19:45 Workshop sull’Economia Circolare a cura di AISEC – Associazione Italiana per lo Sviluppo dell’Economia Circolare

Venerdì 26 luglio

-Ore 9:30 – 11:00 V lezione “L’Economia Circolare” a cura della prof.ssa Eleonora Rizzuto

-Ore 11:30 – 13:00: VI lezione “Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo” a cura della prof.ssa Elena Granata

-Ore 15:30 – 16:30: Incontro con Giuseppe Belvedere di ”Experience”

-Ore 17:00 – 19:00 Workshop su Progettazione Urbana Civile a cura della prof.ssa Elena Granata

-Ore 20:30 – 22:00: “Dare senso: il tutto connesso”. La Laudato si’ letta da uno scienziato. Serata d’incontro con il Prof. Luca Fiorani

Tagged

Lascia un commento