Torna l’Accademia dei Cameristi con due quintetti dedicati ai compositori Reinecke e Hahn

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Appuntamento martedì 5 aprile al Teatro Sociale

FASANO – La Stagione dei concerti di musica da camera dell’Accademia dei Cameristi, giunta alla XXIII edizione, propone, martedì 5 aprile alle 20.30 presso il Teatro Sociale di Fasano, due quintetti di rarissimo ascolto ascrivibili a due musicisti di estrazione culturale e temperamento molto diversi: Carl Reinecke (1824-1910) e Reynaldo Hahn (1874-1947).

Il tedesco Carl Reinecke conobbe Schumann, Gade, Mendelssohn, Hiller: fu pianista, direttore d’orchestra e professore al Conservatorio di Lipsia. Fra i suoi allievi si ricordano Grieg e le due figlie di Liszt, Blandine e Cosima. La sua produzione spazia al teatro agli oratori, dalla sinfonia alla musica da camera e pianistica: la critica gli rimproverò un certo epigonismo e il rifiuto delle nuove tendenze della musica tedesca. Il suo Quintetto in la magg. op.83 (1866), ben scritto, tradisce la predilezione per la musica di Brahms e per la musica di pieno Romanticisimo.

Reynaldo Hahn nasce a Caracas ma con la sua famiglia si trasferisce a Parigi dove segue i corsi di formazione al Conservatorio con Massenet e Dubois. Raffinato pianista, autore di molte melodie da camera, frequenta il mondo dei salotti musicali della capitale francese ed esercita anche il mestiere di critico, conferenziere e saggista. La musica di Hahn svela ancora oggi preziosi momenti: è il caso del Quintetto in fa diesis min. Unico lavoro del genere nel suo catalogo è composto fra il 1918 e il 1922: mostra subito una forza e veemenza espressiva sorprendente per poi concedere qualcosa allo stile neoclassico: lo stesso Hahn spiegò in una trasmissione radiofonica del tempo che l’opera si apriva come in preda a una passione febbrile, a un violento tumulto interiore per poi rasserenarsi verso il movimento finale. Un quintetto di interpreti molto attivi nel repertorio della musica da camera, sarà protagonista della serata: la violinista Elisa Spremulli, il violinista Marco Gialluca, il violista Matteo Mizera, il violoncellista Francesco Marini, affiancati dal pianista Francesco Basanisi. 

Si accede con green pass e mascherina ffp2.  Biglietti: Biglietti: Intero € 5,00 studenti € 3,00 
info: 338/7116300

Tagged