Svelato il cartellone di Fasanomusica 2019-2020

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Presentata ieri a Selva di Fasano la stagione numero trentasette organizzata dal sodalizio presieduto da Mariolina Patronelli Castellaneta

FASANO – Un appuntamento ormai consolidato nel tempo quello che gli appassionati di musica si danno una domenica d’inizio autunno presso il gazebo del ristorante “Il Fagiano” a Selva di Fasano. Ieri (29 settembre) dunque, è stato svelato (quasi per intero) il cartellone della Stagione Concertistica 2019-2020 di Fasanomusica, giunta quest’anno all’edizione numero trentasette.

Ad aprire la serata è stata la presidente Mariolina Patronelli Castellaneta, che ha dichiarato quanto «nonostante il momento difficile, la nostra stagione riesca a catturare sempre più l’attenzione del pubblico non fasanese». Poi ha ricordato con affetto Nicola Sbisà (padre di Ugo), recentemente scomparso, definendolo “un giornalista straordinario”.

Di seguito è toccato come sempre al critico musicale Ugo Sbisà, illustrare il programma di questa nuova stagione «che si contraddistingue per le scelte coraggiose e spesso di nicchia, perché ricordiamoci che non è facile fare qualità».

Ed eccolo il cartellone: si comincia il 21 novembre con il concerto inaugurale (in prima regionale) dell’Orchestra Teatro Petruzzelli diretta da Leonardo Simi e con un ospite d’eccezione, il pianista Benedetto Lupo. A seguire, il 28 novembre, sempre in prima regionale, il Balletto “Mediterranea” con le coreografie di Mauro Bigonzetti. Il 5 dicembre il primo nome eccellente: Giulio Repetti, in arte Mogol, assieme a Gianmarco Carroccia, cantautore ed ex allievo del compositore, porterà in scena lo spettacolo “Emozioni”, che racchiuderà la lunga e irripetibile collaborazione con il grande Lucio Battisti. Ancora una prima, questa volta nazionale, il 13 dicembre, con la compagnia “Resextensa Dance Company” nello spettacolo “Prima delle streghe”; in scena due sorelle: l’attrice Elena Sofia Ricci e la danzatrice Elisa Barrucchieri.

Primo spettacolo del nuovo anno, il 3 gennaio, con il classico appuntamento con il Concerto di Capodanno. Nuova location questa volta, quella di Borgo Egnazia; ad esibirsi la Rousse Symphony Orchestra diretta da Maffeo Scarpis. Il 10 gennaio un ritorno gradito, quello di Mirko Signorile con un progetto in prima regionale dal titolo “Bertolucci Soundtracks”, dedicato alle pellicole del grande regista italiano. Si prosegue il 14 febbraio con il sassofonista Gaetano Di Bacco e la Harmonia Nobile Chamber Orchestra.

Ed eccoci arrivati all’unico appuntamento ancora “top secret”, che avrà luogo il 22 febbraio. Di certo si sa che sul palco ci sarà un noto cantautore e che sarà accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia. Il 28 febbraio, in prima regionale, spazio alla musica da camera, con il giovanissimo e talentuoso pianista Alexander Malofeev. Ad Astor Piazzolla sarà invece dedicata la serata del 5 marzo; a esibirsi sulle sue indimenticabili composizioni, saranno il violinista Alessandro Quarta con un quartetto di validi colleghi.

Ritorna l’interessante progetto “Cinema e musica”. Due giorni, 25 e 26 marzo, con la proiezione prima del film “Gran Torino” diretto da Eastwood, presentato da Antonella Gaeta, poi dal concerto, in prima regionale, di un concerto Jazz che avrà come protagonista il musicista Kyle Eastwood, figlio del mitico Clint. Il 22 aprile, ancora in prima regionale, avrà luogo lo spettacolo “DNA” a cura di Deproducers e Fondazione Airc, e che vedrà sul palco Vittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maracciolo e Max Casacci. Ospite d’eccezione il filosofo Telmo Pievani.

Confermate le due minirassegne “Le domeniche di maggio in musica” e “Spettacoli nei luoghi d’arte”. La prima vedrà l’esibizione del Trio Mariozzi il 3 maggio; del Duo “Guitare à l’opera” il 10 maggio e del “Duo Virtuositè” il 17 maggio. Tre gli appuntamenti anche per la seconda: Daniela Mastrandrea al Parco Rupestre Lama D’Antico il 14 luglio; Equilibrio Dinamico Dance Company il 17 luglio e il Canzoniere Garganico Salentino il 18 luglio al Parco Archeologico Museo D’Egnazia.

Tre gli appuntamenti “fuori abbonamento”: il 14 dicembre “Il Concerto di Natale con Yo Yo” dedicato ai più piccoli con l’Orchestra e il Coro di voci bianche del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli; il 4 aprile lo spettacolo “Jazz e Pop” con i giovani talenti pugliesi e il 14 aprile lo spettacolo “Classica” che vedrà in scena ancora una volta i giovani talenti della nostra regione.

In chiusura gli interventi degli ospiti presenti: il sovrintendente della Fondazione Lirico Sinfonica Teatro Petruzzelli e Teatri di Bari, Massimo Biscardi che ha definito il programma «ricco e vario, di primissimo ordine»; Emma Castellaneta che dopo i saluti e ringraziamenti ha tracciato un breve bilancio della passata edizione confermando per questa nuova gli stessi obiettivi: coinvolgimento dei giovani sia come pubblico che come giovani talenti a cui dare l’occasione di un’esibizione; Fabiano Amati, consigliere regionale, che dopo aver riconosciuto pubblicamente le grandi fatiche per produrre «la migliore stagione sinfonica che c’è in giro», ne ha celebrato simpaticamente il sodalizio organizzatore e soprattutto la sua presidente.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *