“Mediterranea”, a Fasanomusica con la danza si celebra il Mare Nostrum

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

La suggestiva coreografia firmata da Mauro Bigonzetti è andata in scena ieri al Teatro Kennedy

FASANO – Un viaggio ideale toccando le sponde del Mare Nostrum a passo di danza. Stiamo parlando di “Mediterranea”, la bella ed emozionante coreografia, firmata da Mauro Bigonzetti, che è andata in scena ieri (28 novembre) sul palco del Teatro Kennedy nell’ambito della nuova stagione concertistica di Fasanomusica, lo storico sodalizio fasanese presieduto da Mariolina Patronelli Castellaneta.

Spazio alla danza dunque, su una selezione di splendide musiche (curate dallo stesso Bigonzetti in coppia con Paride Bonetta): Anakronismos – Musica dell’antica Grecia di Gregorio Paniagua; Folies d’Espagne di Marin Marais; Bebe Yolaaz di Anonimo (Francia); Battements di Anouar Brahem (Tunisia); Segahpashervi e Chargah Sirth, due danze tradizionali turche di Anonimo; Pasa una Mujer Llorando di Carmen Linares (Spagna); Imaginary Traveller di Brian Keane; Mignolo del sardo Antonello Salis; Come un meccanismo di precisione tratto dal Quartetto n.2 di Gyorgy Ligeti; Improvvisazione a sei tempi (danza tradizionale turca) di Anonimo; Sonata R331 Alla Turca di Mozart; il Kyrie da Missa Brevis di Pierluigi da Palestrina; Karsilama (danza tradizionale turca) di Anonimo e infine Entrada de quarto tono di Juan Cabanilles (Spagna).      In scena undici giovani danzatori del Corpo di Ballo della Daniele Cipriani Entertainment tra cui spiccano i due eccellenti solisti maschili che hanno saputo ben raffigurare il potente e atavico amore e odio tra la terra e il mare. Un susseguirsi di emozionanti numeri in cui prevale l’energia e la velocità dei movimenti, fino all’emblematica figura finale: un abbraccio di gruppo come augurale messaggio di solidarietà tra i popoli.   

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *