“L’unione fa la forza”: le associazioni fasanesi insieme per il Gran Galà di Capodanno

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

Ieri al Teatro Kennedy la seconda edizione

FASANO – L’associazionismo è il cuore pulsante del terzo settore fasanese. Ieri sera, venerdì 27 dicembre, il Teatro Kennedy ha ospitato la seconda edizione del Gran Galà di Capodanno, una vetrina-spettacolo per quella Fasano attiva, operosa e creativa che attraverso i sodalizi esprime al meglio il valore culturale della comunità locale in tutte le sue sfaccettature.

L’evento, organizzato dall’Associazione culturale “Ignazio Ciaia” con il patrocinio delle Attività culturali del Comune di Fasano, è stato un momento di musica, recitazione, canto, ballo e interviste per dare risalto alle eccellenze cittadine.

La banda musicale Città di Fasano “Ignazio Ciaia” diretta dal M° Silvestro Sabatelli ha accompagnato la serata con musiche di Gidiuli, Angelini, Cofano ma anche opere di Puccini e Verdi.

Presentato dai giornalisti Franco Lisi e Marisa Cassone insieme a Mariateresa Maggi, con la regia di Domenico Formica Mengano, l’evento si è arricchito della presenza dei Timpanisti Fajanensis, della Fondazione San Domenico Onlus per il Parco di Lama d’Antico, del centro multidisciplinare HeARTh, della Società di Storia Patria per la Puglia, dell’Università del Tempo Libero “San Francesco d’Assisi”, della scuola di danza “Nuovo Choreos”, de Le Nove Muse, Accordiabili, Area Celsi, Nuova Aurora, Il Fasano Siamo Noi, Gruppo di Attività Teatrali “P. Mancini”, dello chef Ottaviano Zizzi, del trio vocale “Swing & Shout”, dell’associazione Calliope, della stilista Stefania Semeraro, del chitarrista Carlo Losavio e dell’associazione Fasano Fotografica con il gruppo Carnevale d’Epoca.

Dalla musica al teatro, dalla cucina al calcio, dalla tradizione al sociale, il Gran Galà di Capodanno ha dato lustro ad ogni singola punta di questa luminosa stella che è la città di Fasano.

«Ricerca, sperimentazione e studio sono le parole chiave emerse da questa serata – ha affermato il vicesindaco Giovanni Cisternino nel corso del suo intervento – sono elementi necessari affinché il servizio e l’impegno dei sodalizi fasanesi possa continuare ed evolversi».

Il prestigioso evento è stato esempio concreto del detto “L’unione fa la forza”: la collaborazione tra associazioni può portare a grandi ed eccellenti risultati e dare merito al duro lavoro di ogni giorno.

Foto: Mario Rosato

Tagged

Lascia un commento