La risata apre il Festival Nazionale di Teatro “Di scena a Fasano”

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Ieri la serata inaugurale con lo spettacolo fuori concorso “Una volta nella vita”

FASANO – La risata ha fatto da protagonista nella serata inaugurale dell’XI edizione del Festival Nazionale di Teatro “Di scena a Fasano”, tenutasi ieri, sabato 5 ottobre, al Teatro Sociale riaperto per l’occasione dopo i lavori di manutenzione e restauro.

I saluti e i ringraziamenti da parte di Fausto Savoia, presidente del Gruppo di Attività Teatrali “Peppino Mancini” che organizza il festival, e l’introduzione del direttore artistico Mimmo Capozzi, hanno preceduto l’apertura del sipario sul primo spettacolo fuori concorso: “Una volta nella vita” di Gianni Clementi, portato in scena dalla compagnia “Quanta brava gente” di Grottaglie con la regia di Carlo Dilonardo.

Un mago buono a nulla (Pasquale Arpino), un banchiere rigoroso e logorroico (Gianni Filannino), un ladro (Piero Buzzacchino) e una donna confusa (Anna Colautti) giacciono sui lettini di un obitorio. Attimi di panico e shock quando capiscono di essere tutti morti! I quattro si interrogano continuamente sulle cause della loro dipartita, non ricordando i loro ultimi attimi di vita. Grazie ad una “miracolata” seduta spiritica del mago, scoprono di essere vittime di vari incidenti. Un povero portantino (Ciro Fornari), entrato improvvisamente in obitorio, muore dallo spavento. Ed ecco che i quattro dovranno seguire la misteriosa donna…

Una commedia divertente, piacevole, non banale che ha aperto con il botto questa nuova edizione del festival.

Il prossimo appuntamento si terrà sabato 12 ottobre alle ore 21 con “La Cattedrale” con la compagnia “Costellazione” di Formia (Lt).

Foto: Mario Rosato

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *