Il Museo Archeologico di Egnazia ospiterà una tappa dell’N&B Mareterra Festival

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

Circuito regionale di concerti diretto dal maestro Gilberto Scordari

FASANO – Il Museo Archeologico di Egnazia diretto dalla Dott.ssa Angela Ciancio ospiterà quest’anno una tappa dell’N&B MARETERRA FESTIVAL, circuito regionale di concerti diretto dal maestro Gilberto Scordari e disegnato sulle tracce delle antiche vie di Puglia.

Giovedì 16 ottobre alle ore 20, saranno infatti presentate in prima esecuzione moderna, le Sonate inedite per violino e basso continuo dell’autore di scuola napoletana Giovanni Antonio Guido, eseguite dall’ensemble di musica antica Hortensia Virtuosa, diretto dal maestro Giovanni Rota.

«Ho accolto con grande entusiasmo la proposta di questo concerto – ha dichiarato l’assessore Cinzia Caroli – che ho percepito subito di grande pregio, ho successivamente approfondito e non solo si tratta di un concerto di alto livello ma trattasi di un’esecuzione inedita.

Una vera chicca per Fasano, la location del Parco Archeologico poi risulta perfetta per questo ensamble. Come Amministrazione Comunale siamo fieri di sostenere concretamente questo progetto e consentire una fruizione libera al concerto da parte dei cittadini.

Ritengo che la musica e la cultura debbano assolutamente essere sostenuti specie in questo momento. Ho profondo rispetto per chi fa musica, chi dedica la sua vita all’arte, alla musica, al continuo esercizio, al continuo studio.

Sono certa che questo concerto sarà un evento unico e molto apprezzato dal nostro pubblico da sempre sensibile ed estremamente preparato.».

L’evento rispetterà tutte le attuali normative anti Covid-19, quindi sarà garantito il distanziamento sociale e vigerà l’obbligo delle mascherine.

È obbligatoria la prenotazione (posti limitati) scrivendo via mail (mareterrafestival@gmail.com) o via messaggio Whatsapp (3208874898).

L’evento prevede il pagamento del normale biglietto di accesso al Museo Archeologico (info su www.novaapulia.it).

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *