Festival teatrale “Di scena a Fasano”, online il bando della XIII edizione

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

Potranno inviare la propria partecipazione tutti i gruppi teatrali non professionistici residenti nel territorio nazionale

FASANO – Il teatro come una missione culturale, con l’obbiettivo di allargare i propri orizzonti oltre i confini comunali e regionali. Il Festival Nazionale di Teatro “Di Scena a Fasano” nasce con questo obbiettivo, perseguito da ben dodici edizioni, e adesso è pronto a far prendere vita alla sua XIII edizione.

È online il bando della nuova edizione che si terrà al Teatro Sociale di Fasano nei mesi di ottobre e novembre 2022.

Il Festival fasanese è riconosciuto su scala nazionale come uno dei più longevi e ambiziosi ed è organizzato dal Gruppo di Attività Teatrali “Peppino Mancini”, da oltre trent’anni impegnato nella sua opera di promozione dell’arte recitativa, con il prezioso patrocinio del Comune di Fasano.

Potranno partecipare al Festival tutti i gruppi teatrali non professionistici residenti nel territorio nazionale. Saranno ammesse, dopo le fasi di selezione, 6 compagnie selezionate fra le iscritte che si esibiranno sulle tavole di legno del teatro fasanese per la fase finale. La cerimonia di premiazione, che decreterà lo spettacolo vincitore e altri riconoscimenti per migliori attori e registi, avrà luogo domenica 27 novembre 2022.

Il “Di scena a Fasano” ha visto accendere i riflettori per la prima volta nel 2009 e nel corso degli anni si è guadagnato l’affetto e la fiducia del pubblico fasanese che ormai vede nel Festival l’appuntamento fisso del teatro in autunno.

Nonostante le difficoltà legate alla situazione epidemiologica e la sospensione dell’edizione 2020 (poi ripresa e conclusa nell’autunno del 2021), l’organizzazione del Festival, nella persona del direttore artistico Mimmo Capozzi, non ha mai ceduto e quindi pensato di ridimensionare la portata e la qualità degli spettacoli offerti: «Il mio Credo artistico si nutre da sempre della convinzione che il Teatro abbia un ruolo terapeutico… taumaturgico – ha affermato Capozzi, direttore artistico e ideatore del Festival -, una presenza capace di curare le ferite e di essere, in qualche modo, promotore di relazioni, di bellezza. Guardiamo, pertanto, con fiducia e ottimismo all’apertura del sipario della tredicesima edizione, con la consapevolezza che il Festival, per quello che è stato e per quel che sarà, sia ormai un appuntamento culturale imprescindibile nella nostra città».

«L’augurio è che ci giungano, da tutte le regioni italiane, tante proposte artistiche da selezionare per il nostro qualificato ed affezionatissimo pubblico al quale diamo, sin d’ora, appuntamento a settembre per la presentazione e del nuovo cartellone». Queste invece le parole di Fausto Savoia, presidente del Gruppo di Attività Teatrali “Peppino Mancini”.

È possibile scaricare il bando della XIII edizione al seguente link: http://www.gruppoteatralemancini.eu/eventi/festival-di-scena-a-fasano   

Per ulteriori informazioni contattare il numero 348 0027873.

Tagged