Fasanomusica omaggia Alda Merini

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

Il musicista Giovanni Nuti e l’attrice Monica Guerritore protagonisti dello spettacolo “… Mentre rubavo la vita… !”

FASANO – Il programma della 36^ stagione concertistica di Fasanomusica, patrocinata e sostenuta dal Comune di Fasano, propone quest’oggi, venerdì 15 febbraio, al teatro Kennedy, uno spettacolo interessante nel quale la musica incontra la poesia “…Mentre rubavo la vita…!”   Omaggio ad Alda Merini, con due grandi  interpreti: l’attrice Monica Guerritore e il cantante e musicista Giovanni Nuti.

Gli artisti canteranno gli appassionati, dolorosi e ironici versi della grande poetessa Alda Merini accompagnati da una band di quattro elementi.: José Orlando Luciano, (pianoforte e tastiere), Massimo Germini (chitarra) e Simone Rossetti Bazzaro (violino), Emiliano Oreste Cava (percussioni e batteria). Il fonico di sala è Max Capellini.

Lo spettacolo “…Mentre rubavo la vita…!” è in tour dallo scorso autunno nelle principali città italiane riscuotendo notevole apprezzamento da parte del pubblico per l’originale accostamento dei versi di un’apprezzata poetessa, Alda Merini, alla musica e alle canzoni  interpretate da artisti del calibro di Monica Guerritore e Giovanni Nuti.

Monica Guerritore – Nata a Roma da genitori di origini napoletane e calabresi, esordisce nel 1974, a soli sedici anni, sotto la regia di Giorgio Strehler che la sceglie per interpretare Ania ne Il giardino dei ciliegi. Dal teatro approda ben presto al cinema dove si distingue per alcune scelte molto coraggiose: interpreta per il regista Gabriele Lavia film dal forte contenuto sessuale “Scandalosa Gilda” (1985) e “Sensi”(1986). Nel corso della sua carriera ha interpretato oltre 60 film per il cinema e la tv e lavorato con i più grandi registi, tra i quali, Vittorio De Sica, Luigi Comencini, Salvatore Samperi, Pasquale Festa Campanile, Mauro Bolognini, Mimmo Calopresti, Pappi Corsicato, Giuseppe Bertolucci e Ferzan Özpetek. E’ stata insignita nel 2011 da Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica per meriti artistici e culturali.

Giovanni Nuti  – Toscano di Viareggio e milanese di adozione, ha all’attivo otto album e ha collaborato con Enrico Ruggeri, Roberto Vecchioni, Lucio Dalla, Mango, Enzo Avitabile, Milva, Dario Gay, Marco Ferradini e Simone Cristicchi. Nel 1993 incontra Alda Merini e dalla loro collaborazione durata sedici anni – che Merini definiva «matrimonio artistico» – sono nati numerosi spettacoli che li vedono protagonisti insieme sul palcoscenico e quattro cd. A dicembre 2014 viene pubblicata la composizione di Giovanni Nuti, Cantico delle creature, suite di 11 brani per pianoforte eseguiti dalla pianista Elena Papeschi (Sagapò in coedizione con Casa Musicale Sonzogno). Ispirata dalle laudi di San Francesco – da fratello Sole a sora nostra Morte corporale – e dedicata «a Papa Francesco, promessa e speranza di una Chiesa povera e cristiana».

Alda Merini – E’ una delle maggiori poetesse italiane, è nata il 21 marzo 1931 a Milano. Dopo aver vissuto quasi tutta la sua esistenza in una casa sui Navigli, è morta il giorno di Ognissanti del 2009 all’ospedale San Paolo di Milano. Già apprezzata in gioventù da Pasolini e Quasimodo (esordì giovanissima, a sedici anni, con la raccolta “La presenza di Orfeo”), dopo anni di oblio conseguenti al suo internamento in manicomio, seppe trasformare il suo drammatico vissuto in versi limpidi e visionari che le valsero numerosi riconoscimenti, Nel 1996 e nel 2001 fu candidata, rispettivamente dall’Académie Française e dal Pen club italiano, al Nobel per la letteratura.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *