“Estate a Montalbano”: domenica 8 settembre appuntamento con una commedia in vernacolo

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Si chiude domenica prossima il programma di manifestazioni estive

MONTALBANO – Si avviano a conclusione gli eventi nell’ambito del programma di manifestazioni estive dal titolo “Estate a Montalbano 2019”, messo a punto dalla Associazione teatrale amatoriale in vernacolo e non “Gli amici di Giuuaanneed”, presieduta da Mina Schiavone.

In totale cinque eventi che si sono svolti nel corso della estate a Montalbano e che sono stati organizzati in collaborazione con alcuni commercianti della frazione e con il patrocinio del Comune di Fasano, della Provincia di Brindisi, del Parco naturale regionale delle Dune Costiere, della C.I.A. – Agricoltori Italiani Due Mari (Brindisi-Taranto).

Obiettivo delle diverse iniziative: animare la frazione nel periodo estivo recuperando una serie di tradizioni della cultura tipica sia locale che regionale.

L’ultimo evento in programma si terrà domenica 8 settembre con la iniziativa “Ciao Estate” che si svolgerà in piazza della Libertà a Montalbano con inizio alle ore 20.30 e nel corso della quale si terrà la rappresentazione teatrale in vernacolo della commedia inedita “àa ràasòol”.

Quella 2019 è stata, dunque, una estate alla insegna di musica, balli e canti popolari a Montalbano, grazie alla sinergia nata tra la Associazione Teatrale Amatoriale “Gli Amici di Giùàannèedd”, gli enti e diverse associazioni del territorio, alcuni commercianti, e grazie anche al fondamentale sostegno di numerosi sponsor.

La Associazione Teatrale Amatoriale “Gli Amici di Giùàannèedd” da 8 anni promuove e diffonde la cultura e l’arte del teatro in vernacolo e non, con l’obiettivo di valorizzare e tramandare non solo il dialetto ma anche gli usi, i costumi e le tradizioni contadine di un tempo, oltre che i prodotti agricoli locali tipici e la biodiversità.

In ogni opera teatrale non mancano figure legate la mondo contadino e cenni di storie contadine avvenute negli anni ’40, ’50 e ’60 del secolo scorso. La maggior parte delle opere sono ambientate in masserie.

La Associazione dal 2016 ha istituito anche una sezione teatrale riservata ai più piccoli – una ventina di bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 15 anni – proprio con l’obiettivo di tramandare il vernacolo ma anche le tradizioni, gli usi, i costumi della cultura contadina locale ai più piccoli, alle donne e agli uomini di domani.

Parlare il dialetto, infatti, non è maleducazione ma amore per le proprie origini, e saperlo parlare è arte.

Un impegno costante e concreto che ha permesso  alla associazione nel 2017 di ottenere un ambito riconoscimento. L’Associazione “Gli amici di Giùàannèedd”, infatti,  è stata una delle 3 realtà pugliesi (unica associazione culturale su tre in tutta Italia) ad aver ottenuto a livello nazionale il Premio Bandiera Verde Agricoltura 2017, il riconoscimento – promosso da C.I.A. – Agricoltori Italiani –  assegnato a chi, col proprio lavoro, si è distinto nella valorizzazione di eccellenze legate all’agricoltura, l’enogastronomia, l’innovazione e la sostenibilità del comparto primario.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *