#educataMENTE, terminato il contest lanciato dal Leo Club Fasano e dal Mondadori Point. Ecco i vincitori

Cultura e Spettacolo Prima Pagina

La premiazione è avvenuta ieri al Mondadori Point

FASANO – In un periodo dove la rinascita è più che mai necessaria, la cultura non può che costituire un fulcro importante per questo percorso. Ed è con questo spirito che ieri pomeriggio (8 maggio), al Mondadori Point, si è svolta la premiazione del contest letterario #educataMENTE, ideato dal Leo Club Fasano in collaborazione col Mondadori Point di Fasano.

Alla cerimonia ha partecipato, previo tampone negativo per questioni di sicurezza, la giuria composta da Laura De Mola, titolare del Mondadori Point, Dino Cassone, giornalista e scrittore fasanese, e Mirka Sarcinella, Presidente del Leo Club Fasano.

Il contest ha visto trionfare due ragazze, decretate secondo due criteri: il primo, in base al “social feedback”, cioè secondo il maggior numero di like ottenuti e il secondo in base all’aderenza ed espressione del tema scelto. La vincitrice della categoria “social” è stata Claudia Ancona, premiata con 125 like con una citazione di Rodari, mentre la vincitrice della categoria “tema scelto” è stata Patrizia Pezzolla, con una citazione tratta dal romanzo “Matilda” di Roald Dahl.

Le due vincitrici hanno dunque scelto, come premio, un libro presso il Mondadori Point di Fasano, gratuitamente messo a disposizione dalla titolare De Mola.

«Il progetto è nato dall’esigenza di dare spazio all’educazione e al metodo educativo Montessori – ha affermato Mirka Sarcinella –, quindi abbiamo deciso di ampliare il tema dell’educazione in tutte le sue sfaccettature. Ognuno dei partecipanti al contest ha scelto una citazione letteraria che ha fatto sua, motivando la scelta su Instagram, il social su cui si è svolto il contest nel mese di dicembre».

«Tutte le attività che proponiamo mirano a creare una sensibilizzazione intorno al tema della cultura – continua la presidente del Leo Club Fasano –. A livello distrettuale avviamo raccolte di libri e abbiamo in progetto temi riguardanti gli ambiti più sensibili. Dare spazio alla cultura in questo momento è fondamentale: il libro ti fa compagnia nei momenti di svago, aiuta ad allontanarsi da una realtà spesso spaventosa. Leggere continua a farci sperare in un mondo migliore».

Tagged