Domenica 18 settembre apertura straordinaria per il MuMaF di Torre Canne 

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

In occasione della 5ª giornata nazionale dei piccoli musei

TORRE CANNE – Il MuMaF, Museo della Marineria e dei Fari di Torre Canne, inaugurato nel luglio 2020, ha lo scopo di raccogliere e narrare le storie di vita i saperi e le esperienze dei guardiani dei fari e di chi vive della risorsa mare 365 giorni all’anno. 

Il museo, domenica 18 settembre, aderirà per la prima volta alla 5ª giornata nazionale dei piccoli musei, con una apertura straordinaria la mattina dalle 10.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 17.00 alle 21.00. 

Le visite, per questa occasione, saranno gratuite e ai visitatori verrà offerto un piccolo dono in ricordo di questa giornata.

Nel tardo pomeriggio sono previste diverse attività, tra le quali: Un laboratorio di biologia marina a cura della Coop. Serapia con inizio alle 18.30 con la Biologa dott.ssa Eleonora Meliadò, e un incontro a più voci dedicato al tema della conservazione culturale e paesaggistica del mare e delle sue risorse.

Nell’incontro interverranno Cinzia Caroli, assessore alla cultura del comune di Fasano, Michele Claudio Masciopinto, curatore scientifico del MuMaF, Lara Marchetta dell’AMP di Torre Guaceto, Francesco Sisto delle Officine Maremosso, Stefano Gilli del Monte, presidente dell’associazione nazionale “Il Mondo dei Fari”. Modera Irene M. Masciopinto, responsabile progetti e comunicazione MuMaF.

A chiusura della giornata, verrà proiettato il cortometraggio dedicato all’ultimo guardiano del Faro “La giornata del Guardiano del Faro: il tramonto di un mestiere”. La giornata è promossa dall’ Associazione Nazionale Piccoli Musei ed è patrocinata dalla Cattedra Unesco “paesaggi culturali del mediterraneo e comunità di saperi” dell’Università della Basilicata e dal Città di Fasano.

Tagged