Con Dvoràk e Sostakovic riparte la Stagione dei Cameristi di Fasano

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Il quintetto composto da Kowalczyk, Di Martino, Facchini, Margoni e Palmizio è stato protagonista di un’esecuzione impeccabile

FASANO – Riparte nel migliore dei modi la X Stagione di Musica da Camera organizzata dall’Accademia dei Cameristi di Bari sotto la direzione artistica di Mariarita Alfino. Ieri (14 gennaio) al Teatro Sociale protagonisti di una impeccabile ed entusiasmante esecuzione sono stati Arianna Di Martino al violoncello, Cecilia Facchini al pianoforte, Ivos Margoni e Marta Kowalczyk al volino e Daniel Palmizio alla viola.

Due le opere proposte. Nella prima parte il brioso e trascinante Quintetto in la maggiore op.5 scritto dal praghese Antonin Dvoràk nel 1872 e composto di quattro movimenti: Allegro ma non troppo, Andante sostenuto e Allegro con brio.

Nella seconda parte i cinque strumentisti hanno eseguito l’intenso e appassionante Quintetto in sol minore op.57 scritto nel 1940 dal russo Dmitri Sostakovic e composto da cinque movimenti: Preludio, Fuga, Scherzo. Intermezzo e Allegretto. Un’opera decisamente complessa quest’ultima, che ha permesso ai giovani musicisti di esprimere al meglio tutto il loro virtuosismo.   

Il prossimo appuntamento è per martedì 4 febbraio sempre al Teatro Sociale. Sipario ore 20.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *