Carnevale 2019: sostegno agli organizzatori da parte dell’amministrazione comunale

Cultura e Spettacolo Secondo Piano

Le dichirazioni dell’assessore al turismo Leonardo De Leonardis

FASANO – Il Carnevale entra nel periodo clou caratterizzato a Fasano da sfilate di maschere e piccoli carri.
Nel centro cittadino ormai da 21 anni ad animare il Carnevale e a creare occasione di aggregazione e di allegria per i più piccoli, provvede la parrocchia di San Francesco d’Assisi che riesce ad aggregare tante energie riuscendo ad allestire variopinte sfilate che quest’anno si svolgeranno domenica 24 febbraio, domenica 3 marzo e nella giornata conclusiva di carnevale, martedì grasso, 5 marzo.
Da segnalare a Fasano nel pomeriggio di domenica 3 marzo anche l’iniziativa del “4° Carnevale d’Epoca” di Fasanofotografica che animerà il centro antico e piazza Ciaia con maschere, balli, sfilate e, soprattutto, con bellissimi costumi d’epoca.
A Pezze di Greco dopo qualche anno torna il “Carnevale di Pezzechella”, le sfilate organizzate dall’Associazione Genitori Pezze, che per la 27^ edizione promettono di riportare allegria e aggregazione sociale anche nella principale frazione fasanese.

«Come cittadino, prima, e come amministratore, poi, mi sento in dovere di ringraziare i tanti volontari che dedicando tempo ed energie per organizzare sfilate, carri allegorici, feste e momenti di aggregazione – dichiara Leonardo De Leonardis, assessore al turismo – Ho personalmente incontrato i volontari della parrocchia di San Francesco d’Assisi e sono rimasto colpito dal loro spirito di iniziativa. Come amministrazione comunale abbiamo inteso assegnare un piccolo contributo alle associazioni organizzatrici a sostegno delle spese, mentre ci accingiamo a creare un allestimento coreografico di piazza Ciaia, luogo di arrivo a delle sfilate, posizionando luminarie a tema Carnevalesco, palloncini e festoni per rendere più sentito il clima del Carnevale. Sorprese sono previste per i più piccoli in occasione del martedì grasso. Insomma, – dichiara De Leonardis – vogliamo pensare alla felicità dei bambini, proseguendo nel solco di iniziative avviate a Natale e che continueranno per costruire una città sempre più a misura di bambini. Invito tutti a invadere con gioia e allegria le nostre strade le piazze per fare anche del Carnevale un’occasione di aggregazione che serva a vivere a pieno il nostro territorio».

Tagged

Lascia un commento