Pakistano arrestato a Fasano per minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Cronaca Secondo Piano

L’episodio è accaduto ieri pomeriggio nel centro cittadino

FASANO – Dovrà rispondere di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, resistenza e lesione a pubblico ufficiale il 41enne di origini pakistane  tratto in arresto in flagranza di reato ieri pomeriggio dai Carabinieri della stazione di Fasano.

Si tratta di  Muhammad Mansha, 41enne di origine pakistana in Italia senza fissa dimora, regolare sul territorio nazionale, già censito nella banca dati delle forze dell’ordine. 

In particolare, il 41enne, nel pomeriggio di ieri, in Viale Giardinelli, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha insultato e minacciato ripetutamente i Carabinieri e il personale sanitario giunti per soccorrerlo su richiesta di un cittadino che lo aveva visto accasciarsi al suolo. Ha rifiutato, inoltre, di declinare le proprie generalità, ed ha sferrato, improvvisamente, uno schiaffo al volto a un militare e ha opposto resistenza all’accompagnamento in caserma ove ha perdurato con la propria condotta aggressiva verbale.

Inoltre, durante il tragitto verso il carcere, ha colpito il finestrino posteriore dell’autovettura di servizio con alcune testate, provocandosi un lieve taglio alla nuca, medicato presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi, con dimissioni senza prognosi.

Il 41enne, al termine delle formalità rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.

Tagged

1 thought on “Pakistano arrestato a Fasano per minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

  1. Erano mesi che questo tizio scorrazzava per il paese dando fastidio alle persone ed alle attività.
    Per allontanarlo e mi auguro rinchiuderlo in carcere doveva avere una colluttazione con i Carabinieri?
    Bisogna arrivare a tal punto?
    Rimaniamo sempre più sconcertati nel mondo in cui viviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *