L’ERA ambiente della Valle d’Itria e di Fasano unite per contrastare l’inciviltà

Cronaca Secondo Piano

Lunedì sono ufficialmente partite le attività di monitoraggio ambientale

FASANO – Ormai da tempo gli incivili stanno deturpando l’agro di Fasano. Per questo motivo l’E.R.A. Settore Ambiente (Nucleo operativo Territoriale) ha deciso di dire basta. 

«Durante il nostro servizio di ispettorato ambientale da guardie Decretate – riferisce il capo Ispettore Ambientale di Locorotondo Michelangelo Schiavonenotavo le confinalità Locorotondo/Fasano deturpata da rifiuti di ogni sorta. Molte volte ho provveduto a sollecitare pulizia attraverso segnalazioni scritte, ma non basta. Alcune zone sono davvero vittima di scarichi di rifiuti a mo’ di discarica. Adesso basta». 

Ed è proprio per questo che lo stesso ispettore ha proposto un gemellaggio operativo con la sezione di Fasano sezione presieduta da Marco Schiavone. Accolta la proposta, si è passato subito ai fatti nella giornata di lunedì 29 marzo. Sono stati infatti immediati i sopralluoghi in alcune zone attaccate dal fenomeno e dopo aver allertato la Polizia Locale di Fasano, Nucleo Ambientale, la stessa ha programmato la bonifica grazie alla ditta ecologica appaltatrice. Si è monitorata in particolare la zona di Cocolicchio, il Parco Talinaro e altre confinalità. Le azioni per contrastare continueranno sempre con maggiore frequenza. 

«Fasano è una bellissima città con un bellissimo agro – continua l’ispettore Schiavone Michelangelo – tuteliamo questa bellezza».

Tagged