Furto di schede carburante: condannato ex dipendente di due note aziende fasanesi

Cronaca Prima Pagina

È stato anche condannato al risarcimento delle parti civili

FASANO – Un 32enne di Pezze di Greco è stato condannato, con rito abbreviato, dal Tribunale di Brindisi ad 8 mesi di reclusione per il reato di furto pluriaggravato. Il giovane è stato anche condannato al pagamento di 344,00 euro di multa e alle spese processuali, oltre al risarcimento del danno e delle spese legali a favore delle parti civili, ovvero due note società fasanesi che operano nel comparto ittico: la Lepore Mare Spa e la Mare Service srl.

Il 32enne di Pezze di Greco, ex dipendente delle due società, era accusato di aver sottratto in maniera fraudolenta due schede carburante “Cartissime Q&” di proprietà delle società, utilizzandole illecitamente per diversi mesi per rifornire le proprie autovetture, per un importo complessivo di circa 20 mila euro.

Quando le due società si sono rese conto della sottrazione delle due schede carburante e dei rifornimenti anomali ed illegittimi, hanno subito provveduto a bloccare le carte e a presentare una articolata denuncia alla Procura della Repubblica di Brindisi, assistite dall’avvocato Giuseppe Dipasquale.

A seguito della denuncia sono partite le indagini che sono state svolte dai Carabinieri della compagnia di Fasano, al termine delle quali i militari dell’Arma, dopo aver eseguito una serie di accertamenti di natura tecnica e dopo aver ascoltato diversi testimoni, hanno individuato nel 32enne di Pezze di Greco il responsabile dei furti.

Tagged