Finanziere fasanese scomparso da oltre un mese: ennesimo appello dei familiari attraverso “Chi l’ha visto?”

Cronaca Secondo Piano

La nota trasmissione di Rai 3 è tornata ad occuparsi del caso mercoledì scorso

FASANO – Nella puntata di mercoledì scorso “Chi l’ha visto?”, la nota trasmissione di Rai 3 che si occupa di casi di persone scomparse, è tornata ad occuparsi, per la terza volta, del caso del 51enne fasanese Pietro Conversano, appuntato della Guardia di Finanza in servizio a Monopoli, del quale non si hanno notizie dall’alba di mercoledì 13 febbraio scorso, quando intorno alle 4 del mattino dopo aver parcheggiato la sua auto nei pressi della caserma della Guardia di Finanza a Monopoli ha fatto perdere le sue tracce.

Nel corso della trasmissione di mercoledì sera l’inviata della nota trasmissione di Rai 3, Raffaella Griggi, è tornata a rioccuparsi del caso ascoltando i genitori di Conversano e la sorella Angela, ai quali ha mostrato il video, tratto da una delle telecamere di videosorveglianza della stazione ferroviaria di Monopoli, che ritrae il 51enne fasanese mentre aspetta tra le 4.30 e le 4.40 del 13 febbraio il treno per Bari in partenza da Monopoli alle ore 4.41.

Secondo la ricostruzione di “Chi l’ha visto?”, il sottufficiale delle Fiamme Gialle fasanese dopo aver lasciato alle 4.25 del mattino l’auto nel parcheggio antistante la caserma dove prestava servizio ha raggiunto a piedi la stazione, con uno zaino azzurro in spalla, per salire sul treno diretto a Bari, ed in partenza proprio alle 4.41 dalla stazione monopolitana. Una stazione che a quell’ora era completamente deserta.

Secondo quanto raccontato nel corso della trasmissione, Conversano avrebbe detto alla moglie che stava andando a lavoro per partecipare ad una operazione di servizio dicendole di non chiamarlo. Diversi gli ulteriori elementi emersi nel corso degli ultimi giorni e portati alla luce proprio dalla nota trasmissione di Rai 3.

Intanto Conversano a quanto pare fosse in ferie già da alcuni giorni prima della sparizione, anche se aveva detto in famiglia che stava andando regolarmente a lavoro. Nelle ore precedenti alla sparizione pare che fosse alquanto agitato e prima di partire avrebbe cercato in casa vestiti pesanti. Inoltre, altro elemento fornito nel corso della trasmissione: Conversano ha lasciato la fede nuziale in una credenza della cucina di casa sua.

“Sembra ci sia qualcosa sotto”: ha dichiarato ai microfoni di “Chi l’ha visto?” il padre del sottufficiale.

 Dalla ricostruzione della sparizione formulata dalla nota trasmissione di Rai 3 è emerso anche che Conversano nei giorni prima della scomparsa pare abbia fatto ricerche nel computer su alcuni boschi dell’Abruzzo e sul Cammino di Santiago di Compostela, ovvero il lungo percorso che i pellegrini fin dal Medioevo intraprendono, attraverso la Francia e la Spagna, per giungere al santuario di Santiago di Compostela, presso cui ci sarebbe la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore.

Conversano, dunque, avrebbe potuto avere una crisi spirituale che l’avrebbe portato ad allontanarsi da casa? Questa è la domanda che è stata posta nel corso di “Chi l’ha visto?”.

Dove è andato, dunque, Conversano dopo essere arrivato alla stazione ferroviaria di Bari?

Nel corso della trasmissione, poi, è stato trasmesso un audio della moglie di Conversano, Catia, che ha fatto un appello al marito dicendogli “torna, pensa ai tuoi figli, tutto si aggiusta. Qualsiasi cosa sia successo lo risolveremo insieme”.

Un ulteriore appello in video è stato poi lanciato dal padre del 51enne: “Piero, figlio mio, fatti coraggio, abbandona tutto e torna a casa. Ti vogliamo tutti bene!”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *