Fasanese tenta il suicidio, trasportato d’urgenza al Perrino

Cronaca Secondo Piano

È accaduto questa mattina

FASANO – Ha tentato il suicidio tagliandosi le vene. La fortuna di un bracciante agricolo fasanese di 56 anni è stata l’essere stato rintracciato dai soccorritori prima che per lui fosse troppo tardi.

Stando a quello che è stato possibile sapere, l’agricoltore stamattina è uscito di casa per recarsi sul posto di lavoro, ma con l’intenzione di farla finita. Il 56enne si è tagliato le vene in una zona di campagna, a ridosso della strada comunale delle Giritoie. Dopo l’allarme lanciato dai suoi familiari, il bracciante agricolo è stato rintracciato e soccorso. Adesso si trova a Brindisi, al Perrino, dove è arrivato in codice rosso (nella scala delle emergenze sanitarie è la più grave).

Al momento non si conoscono le ragioni dell’insano gesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *