Fasanese segnalato per detenzione di ketamina

Cronaca Secondo Piano

Ad operare sono stati i Carabinieri

FASANO – Un 20enne fasanese è stato segnalato al Prefetto di Brindisi per detenzione di stupefacente per uso personale. Ad operare sono stati i Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Fasano, che hanno fermato 20enne a piedi in viale dello Zoo. A seguito di perquisizione personale gli sono state  rinvenute due bustine contenenti polvere bianca che aveva precedentemente occultato alla base del tronco di un albero. A seguire i militari dell’Arma hanno eseguito degli  accertamenti con il narcotest ed  hanno riscontrato che la sostanza è Ketamina. Si tratta di un anestetico, che è anche una droga sintetica, scoperto negli anni 60 da un chimico americano. Negli anni 70 il governo statunitense lo approvò come anestetico, i medici militari ne fecero largo uso durante la guerra del Vietnam, per poi diffondersi anche in Europa al di fuori dell’ambiente sanitario. Attualmente continua ad essere impiegata come anestetico generale e viene utilizzata come droga d’abuso e molto spesso assunta in associazione  ad altri tipi di sostanze stupefacenti o allucinogene. Per la legge italiana la Ketamina è una sostanza illegale, si trova sotto forma di liquido, capsule o in compresse vendute come ecstasy. Come anestetico generale è somministrata per via endovenosa e si presenta sotto forma di liquido incolore dall’aspetto e dalla consistenza simile all’acqua. Quando è impiegata come stupefacente è sottoposta ad un processo di evaporizzazione in modo da ottenere una polvere bianca che solitamente è inalata, ma anche assunta per via orale attraverso pastiglie. Gli effetti che produce la Ketamina sono quelli allucinatori di durata piuttosto breve, il meccanismo d’azione varia  da 10 minuti  fino a qualche ora a seconda della modalità d’assunzione.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *