E’ doloso l’incendio che ha distrutto l’auto di un avvocato fasanese

Cronaca Prima Pagina

Indagini in corso da parte dei Carabinieri

FASANO – Si indaga a 360 gradi per cercare di fare piena luce sull’incendio che ieri sera (17 maggio) poco prima delle ore 21 ha distrutto la Bmw X1 di Renzo De Leonardis, noto avvocato fasanese che in passato (dal 2012 al 2015) ha rivestivo l’incarico di assessore comunale alle attività produttive nella giunta Di Bari.

L’auto era parcheggiata in via Forcella, nel pieno centro di Fasano, a poche decine di metri dallo studio legale di De Leonardis.

Sul posto per spegnere il rogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Ostuni, unitamente alla Polizia locale e ai Carabinieri che hanno messo in sicurezza l’intera zona del centro storico fasanese.

Sulla origine dolosa del rogo non dovrebbero esserci dubbi. Stando alle poche indiscrezioni trapelate pare che una persona, che indossava un cappuccio e quindi difficilmente riconoscibile, abbia cosparso di benzina l’auto del legale dandogli poi fuoco. Dopo aver appiccato il rogo l’autore del gesto è fuggito via a piedi.

Le indagini dei Carabinieri mirano a capire cosa ci sia dietro questo attentato incendiario. Un attentato avvenuto comunque in un orario quando ancora il centro storico è frequentato da numerosi avventori. Probabilmente il responsabile di questo incendio conosceva benissimo le abitudini del legale che chiude lo studio intorno alle 21 e quindi ha agito prima che potesse andare via.

Gli investigatori stanno visionando le telecamere di sicurezza della zona ed hanno ascoltato anche alcuni testimoni. Non tralasciano alcuna pista. Anche se quella da escludere categoricamente è quella politica, in quanto De Leonardis in città non riveste incarichi politici ormai da anni.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *