Corruzione a pubblico ufficiale: assolto fasanese

Cronaca Secondo Piano

Il processo si è svolto a Matera

FASANO – Un fasanese, finito sotto processo per corruzione nei confronti di un pubblico ufficiale, è stato assolto dal Tribunale di Matera.

Il processo riguardava una vicenda di soldi che sarebbero stato elargiti da alcuni detenuti ad una guardia carceraria del carcere di Matera perché “chiudesse” un occhio e facesse entrare più derrate alimentari e indumenti di quelli previsti nel regolamento dell’istituto penitenziario.

Sotto processo erano finiti per corruzione, nei confronti di un pubblico ufficiale per fargli commettere un atto contrario al dovere d’ufficio, sette detenuti, tra cui il 30enne fasanese Tommaso Bentivoglio, che all’epoca era detenuto nel carcere di Matera. 

Il pm, nel corso del processo, aveva chiesto per Bentivoglio una condanna a 6 anni e 3 mesi di reclusione. 

A conclusione del dibattimento, il Tribunale di Matera, invece, ha assolto il 30enne fasanese, difeso dall’avvocato Umberto Sforza. Quattro imputati sono stati assolti, tre sono stati condannati.

Il difensore di Bentivoglio aveva scelto, d’intesa con il suo cliente, di affrontare il dibattimento, mentre la guardia penitenziaria aveva scelto di chiudere la sua vicenda giudiziaria patteggiando la pena. Il Tribunale della città dei sassi ha sentenziato che la corruzione c’è stata, ma tra i corruttori non c’era il 30enne fasanese.

Tagged