Controlli a ristoranti e pescherie di Savelletri: sequestri e sanzioni

Cronaca Prima Pagina

Operazione della Guardia Costiera di Brindisi

SAVELLETRI – Si è conclusa un’importante operazione di polizia marittima che ha impegnato nei giorni scorsi il personale della Guardia Costiera dell’intera Regione pUGLIA, coordinato dal 6° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari, in numerosi controlli lungo tutta la filiera ittica e che ha quindi riguardato punti di sbarco, depositi, pescherie, ristoranti.

Nell’ambito della competenza territoriale della Capitaneria di Porto di Brindisi, l’attività svolta ha portato, complessivamente, al sequestro di oltre un quintale di prodotto ittico e all’inflizione di sanzioni per un importo pari a 12 mila euro nei confronti dei trasgressori.

La maggior parte delle sanzioni, ha riguardato la violazione di norme sulla tracciabilità del prodotto ittico posto in vendita, requisito necessario per accertare tutto il percorso dell’alimento, dal pescatore al rivenditore finale, evitando, a tutela del consumatore, la circolazione di prodotto ittico contraffatto o scaduto.

Nel corso di controlli presso alcuni ristoranti e centri ittici del capoluogo, nonché presso ristoranti presenti a Savelletri, i militari hanno sequestrato oltre un quintale di prodotto ittico (polpo, tonno, pesce spada, spigole e orate), completamente sprovvisto delle informazioni minime per la tracciabilità e di documenti commerciali in grado di far risalire con sicurezza alla provenienza dello stesso. Il prodotto ittico è stato sottoposto a sequestro ed avviato alla distruzione, mentre ai trasgressori sono state comminate le previste sanzioni amministrative per un valore totale di 6 mila euro.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *