Barca in avaria e sub disperso: due pescatori fasanesi tratti in salvo al largo di Ostuni

Cronaca Prima Pagina

Erano partiti dal porto di Torre Canne

VILLANOVA (Ostuni) – Due pescatori fasanesi sono stati soccorsi nella tarda serata di ieri (venerdì 21 febbraio) da Vigili del Fuoco e Guardia Costiera.

Avevano preso il largo a bordo di una barca dal porto di Torre Canne. Arrivati nei pressi del Pilone, uno dei due – il più esperto (il secondo invece è ancora un pescatore alle prime armi e alla sua prima uscita in mare) – si è immerso per una battuta di pesca subacquea.

Dopo un po’, però, non essendo tornato a galla ha spinto il suo amico, rimasto a bordo della barca, a lanciare l’allarme. Nel frattempo il sub non riuscendo a risalire a causa delle condizioni proibitive del mare, aveva deciso di raggiungere la riva a nuoto arrivando sulla spiaggia di Monticelli, senza poter però informare l’amico.

Quest’ultimo rimasto solo sulla barca e in preda al panico, dopo aver lanciato l’allarme, non è riuscito a governare l’imbarcazione e a riportarla a riva. Il natante ha così preso il largo. Dopo circa un’ora il pescatore è stato individuato e raggiunto dalla Guardia Costiera all’altezza del porto di Villanova e così è stato tratto in salvo.

Sul posto, oltre alla Guardia Costiera, sono intervenuti i sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Taranto, i Vigili del Fuoco del distaccamento di Ostuni e del comando provinciale di Brindisi, oltre ad ambulanze del 118 e carabinieri.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *