Pasqua a Torre Canne tra i rifiuti: un pessimo biglietto da visita

Attualità Prima Pagina

Cumuli di rifiuti, incivili ancora in azione e controlli totalmente assenti

FASANO – Un pessimo biglietto da visita. Questo è quello che Torre Canne ha mostrato ieri, giorno di Pasqua, a turisti e residenti. Parliamo della spiaggia, ed in particolar modo dell’area che precede il Parco delle Dune Costiere. Cumuli di rifiuti di ogni tipo sono stati abbandonati dai soliti incivili nelle scorse settimane e nessuno, neppure la ditta preposta, ha ripulito l’area. Delinquenti che continuano a restare impuniti, sporcando il territorio come se nulla fosse e che insistono a far danni all’ambiente, alle casse comunali ed alla nostra immagine. Ai rifiuti abbandonati si aggiungono poi quelli restituiti dalle acque del nostro mare, anch’esse costantemente prese di mira dalla noncuranza di chi crede che l’ecosistema resterà a lungo impassibile dinanzi a tutto ciò.

Per quanto ancora andrà avanti tutto questo? Quanto ancora gli organi preposti al controllo e alla tutela del territorio lasceranno campo libero a cittadini che non meritano di essere definiti tali? Davvero vogliamo sperare di definirci un paese civile se facciamo fatica persino a differenziare i rifiuti e a non abbandonarli su strade, campi e spiagge?

Questa volta, l’ennesima volta, ci hanno pensato alcuni gestori dei lidi presenti nell’area interessata a differenziare i rifiuti con la speranza che la ditta addetta vada a ripulire il tratto interessato. Ma non è normale, non lo è per niente, che tutti gli altri continuino a restare impuniti.

Ci avviamo verso l’estate. Ci piacerebbe vedere qualcosa di nuovo. Un maggior rispetto dell’ambiente e più controlli contro questi vandali scellerati.

Lascia un commento