Volontarie della Protezione civile fasanesi ricevute da Papa Francesco

Attualità Prima Pagina

Una emozionante iniziativa nel corso della quale il Santo Padre ha parlato della “vergognosa” guerra in atto

FASANO – C’erano anche tre volontarie di Protezione civile della associazione fasanese “Cb Quadrifoglio” tra i mille volontari provenienti da tutta Italia che sabato scorso sono stati ricevuti in udienza da Papa Francesco nell’Aula Paolo VI in Vaticano.

Si è trattato di una emozionante iniziativa che ha visto coinvolte le associazioni che a livello nazionale sono aderenti alla Fir Cb – Ser (organizzazione nazionale di Protezione civile).

Una importante iniziativa per la pace: il Santo Padre, infatti, ha ribadito sonoramente il suo disprezzo nei confronti di questa guerra definita “vergognosa” e “inaccettabile” che sta producendo milioni di senza tetto e centinaia di morti innocenti. 

Il Pontefice ha definito il ruolo del Volontariato, in missione di pace, come un modo concreto e artigianale di portare la pace. Il volontario deve rigenerare il tessuto sociale in presenza di questo enorme disagio che è quello della guerra. 

In apertura dell’udienza è intervenuto il presidente nazionale della Fir Cb – Ser Patrizio Losi che ha sottolineato l’importanza del volontariato sul territorio nazionale, del suo prezioso impegno soprattutto in questo momento storico anche a livello internazionale con le missioni di pace in supporto delle popolazioni colpite dalla guerra.

Alla udienza hanno preso parte le volontarie fasanesi Mina Schiavone, Valentina Pugliese e Stefania Laneve.

Tagged