“Un libro per tutti”, presentato ieri il progetto di pedagogia speciale

Attualità Prima Pagina

Il progetto prevede fondi a sostegno della didattica inclusiva per i bambini con disabilità

FASANO – È stato presentato ieri (9 ottobre), nella sala di rappresentanza di Palazzo di Città, il progetto “Un libro per tutti” che sarà realizzato mediante i fondi messi a disposizione dal MIBACT (Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo). Presenti alla conferenza stampa l’assessore alla cultura Cinzia Caroli e il dirigente di settore Giuseppe Carparelli.

«Il MIBACT ha messo a disposizione 10.000€ per il comune di Fasano – ha affermato Carparelli – fondi che useremo per acquistare libri in cinque librerie della nostra città. I libri serviranno per potenziare la biblioteca comunale entro fine anno».

Entusiasta l’assessore Caroli, che ci ha tenuto ad evidenziare quanto determinati libri inclusivi possano sostenere la lettura e il piacere della stessa nei piccoli affetti da bisogni educativi speciali, ma non solo. «Oggi l’editoria è sensibile a questi bisogni specifici – ha affermato l’assessore – e la nostra intenzione è quella di fornire un ulteriore servizio per le famiglie».

Entrando nel dettaglio, l’assessore ha fornito qualche specifica in più sulla tipologia di libri che saranno acquistati: si parla di libri in braille e libri “tattili” per bambini ipovedenti e non vedenti, libri con marcatori speciali per bambini sordi, audiolibri e infine libri con caratteri particolari per i bambini dislessici o con disturbi dello spettro autistico.
«Questi testi – ha continuato l’assessore – hanno anche la funzione di migliorare l’inclusione sociale dei bambini da parte dei loro coetanei, che leggendo storie con bambini speciali come protagonisti potranno aumentare l’empatia nei confronti dei loro amici. Come amministrazione siamo intenzionati a proseguire verso questa direzione».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *