Trasporto pubblico, uffici comunali e apertura dei parchi: le regole dal 4 al 17 maggio

Attualità Prima Pagina

Le ordinanze del sindaco Zaccaria emesse in seguito alle disposizioni nazionali e regionali. Ma per ora le aree da gioco restano chiuse

FASANO – Il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria ha disposto, per mezzo di un’ordinanza, che dal 4 al 17 maggio le attività di trasporto pubblico di linea automobilistico urbano del Comune di Fasano, siano effettuate nel rispetto di quanto previsto nel protocollo di settore sottoscritto il 20 marzo 2020.

Pertanto sono adottate sul territorio del Comune di Fasano, in relazione al servizio di trasporto pubblico locale urbano, oltre che da e per la stazione ferroviaria, previa diffusa informativa al pubblico, le seguenti misure:

– l’impresa affidataria del servizio di trasporto pubblico locale urbano del Comune di Fasano, avrà l’obbligo di svolgere interventi straordinari di sanificazione ciclica dei mezzi da compiersi ogni due settimane con prodotti a base di cloro o altro idoneo disinfettante;

– l’impresa affidataria del servizio di trasporto pubblico locale urbano del Comune di Fasano, dovrà svolgere interventi giornalieri di pulizia e sanificazione di tutte le superfici interne dei mezzi maggiormente a contatto con i viaggiatori con prodotti a base di cloro o altro idoneo disinfettante;

– sospensione di tutti i servizi ad accesso indifferenziato classificati scolastici, scolastici bis e scolastici integrativi;

– riduzione dei servizi ordinari garantendo, comunque, i servizi ordinari giornalieri con frequenza annuale, incrementando, laddove necessario, il numero dei mezzi e/o delle corse necessarie a garantire a bordo il distanziamento fisico di almeno 1 metro tra i passeggeri.

Sul fronte contenimento del contagio, invece, il sindaco informa inoltre la cittadinanza che a partire dal 4 maggio e fino al 17 maggio, con espressa esclusione dell’apertura degli stabilimenti cimiteriali, l’adozione delle seguenti misure organizzative al fine di ridurre i rischi da contagio connessi al virus COVID-19.

Uffici comunali. E’ prevista la chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, ad eccezione dell’Ufficio Protocollo, aperto per eventuali emergenze dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 11.00, con osservanza di tutte le prescrizioni previste nel DPCM 26 aprile 2020. E’ consentito l’accesso agli uffici Demografici, e Urp, come gli altri uffici comunali, solo esclusivamente previo appuntamento telefonico o a mezzo email.

Si dispone l’apertura degli uffici che garantiscono servizi comunali connotati dal requisito della indifferibilità, e per cui viene garantita la presenza del personale, ossia:
– Stato Civile (raccoglimento delle registrazioni delle nascite e dei decessi) – reperibilità ai numeri 080 4394 252 – 253;
– Servizi Cimiteriali – numero dedicato;
– Protezione civile – 080 4394 314;
– Assistenza domiciliare (dedicata alle persone non autosufficienti che vivono sole) – 080 4394315 e aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.30.

E’ prevista la limitazione dell’attività di ricezione del pubblico di tutti gli uffici comunali, ad eccezione di quelli indicati in precedenza, ed esecuzione della prestazione lavorativa dei dipendenti con modalità agile per tutte le attività ed i procedimenti tali da non richiedere la costante presenza fisica nella sede di lavoro del dipendente addetto, fermo restando la necessità di assicurare la funzionalità e qualità dei servizi. Dunque resta la possibilità di contattare tutti gli uffici comunali esclusivamente a mezzo email o telefono.

Apertura dei cimiteri comunali. L’apertura dei cimiteri è prevista nelle seguenti giornate e fasce orarie: dal lunedì al sabato ore 8:30 – ore 12:00 / ore 16:10 – ore 18:20; domenica: ore 8:00- ore 13:00. Orario di ricevimento dei feretri: dalle ore 8.30 alle ore 17.30.

Apertura al pubblico di tutti i parchi, giardini e aree verdi comunali, dotati anche di servizio di apertura e chiusura, con espressa esclusione delle aree attrezzate per il gioco dei bambini.

Tagged

1 thought on “Trasporto pubblico, uffici comunali e apertura dei parchi: le regole dal 4 al 17 maggio

  1. Purtroppo siamo ancora in piena emergenza nonostante piccoli e apprezzabili passi.Speriamo che tutto serva per la discesa della curva epidemiologica affinchè a breve si possano riaccendere i motori dell’economia,rialzare le saracinesche e aprire le porte a tutte le altre attività produttive di centinaia di imprese dove si gioca la maggior parte della vita sociale ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *