“Spiagge e fondali puliti”. Domani l’evento a sostegno dell’educazione ambientale

Attualità Secondo Piano

A cura del Parco Dune Costiere e l’Associazione Apnea Energy

FASANO – Si svolgerà domani, domenica 21 giugno, l’evento “Spiagge e fondali puliti”. Scopo principale è quello di promuovere interventi di educazione ambientale assieme alle Associazioni locali e a quanti vorranno prenderne parte. I volontari dell’Associazione Apnea Energy si sono proposti per intraprendere assieme al Parco un ciclo di eventi nel territorio di Ostuni e di Fasano.

L’appuntamento è fissato alle ore 9,00 preso la Casa del Mare in Contrada Morello per pulire il tratto di costa da Fiume Morelli a Tavernese.

La raccolta verrà eseguita a mano, muniti di guanti e mascherina, i sacchetti verranno messi a disposizione dalla Società Bianco Ostuni Ambientale Srl che copre il servizio di raccolta nella città Bianca.

Non sarà, invece, possibile effettuare la pulizia nel mare, come previsto e richiesto all’Ufficio Demanio del Comune di Ostuni, perché da quest’ultimo non è pervenuta risposta alla richiesta inoltrata dal Direttore del Parco.

L’evento verrà replicato nelle settimane successive al fine di sensibilizzare i frequentatori della costa e per contribuire alla tutela e pulizia del nostro territorio, dichiara il Direttore del Parco, certa che per i prossimi eventi si potrà svolgere anche in mare. Continua affermando che le Dune vanno preservate e che ancora c’è tanto da fare perché si eviti di lasciare i rifiuti incustoditi. Con l’occasione verrà riposizionato in zona facilmente accessibile il Contenitore a forma di “Delfino” che l’anno scorso ha educato grandi e bambini al deposito dei rifiuti al suo interno.

Il Direttore ringrazia l’Associazione Apnea Energy, l’ufficio comunale DEC, la Società Bianco Ostuni Ambientale Srl e il Comune di Ostuni, quest’ultimo per aver parzialmente accolto favorevolmente l’evento, fiduciosa che per le prossime volte potrà svolgersi anche in mare.

“Le coste e il mare sono vivi se non vi è inquinamento”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *