Rifiuti, la Gial Plast si aggiudica la gestione biennale ma la Monteco fa ricorso

Attualità Prima Pagina

Si attende ora l’esito del processo per il quale dovrà esprimersi il Tar di Lecce

FASANO – La GIALPLAST SRL, società con sede legale a Taviano (LE), si è aggiudicata la gara d’appalto per la gestione biennale del servizio di raccolta e trasporto RSU (Rifiuti Solidi Urbani) e dei servizi di igiene urbana del Comune di Fasano. La società salentina, attuale gestore del servizio, ha presentato l’offerta ritenuta economicamente più vantaggiosa per un importo complessivo lordo, comprensivo di oneri di sicurezza ed IVA, di € 12.975.806,77 a fronte di un ribasso del 2,80% sull’importo a base di gara soggetto a ribasso. È stato anche definito l’importo che l’Ente dovrebbe corrispondere alla GIALPLAST in caso di proroga tecnica semestrale, stabilito in € 3.162.590,45 lordi.

La proposta di aggiudicazione è stata approvata con determinazione dirigenziale del Settore Urbanistica n.315 dell’08/02/2022, a seguito della conclusione della procedura di gara alla quale hanno partecipato anche il CONSORZIO CFA SOC. COOP. SOCIALE, società cooperativa cesenate e la leccese MONTECO SPA, vecchia conoscenza del Comune di Fasano e con esso protagonista di una lunga diatriba giudiziaria nei primi anni 2000, conclusasi con il famoso “Lodo Monteco”. 

È proprio quest’ultima società ad aver presentato ricorso al Tar di Lecce avverso l’aggiudicazione del servizio alla GIALPLAST, richiedendo l’annullamento della determinazione dirigenziale sopracitata e di ogni altro atto conseguente nonché la declaratoria di inefficacia, ove già stipulato, del contratto ed il subentro nell’aggiudicazione e, ove stipulato, nel contratto. Il Comune di Fasano, con deliberazione di Giunta Comunale dello scorso 17 marzo, si è costituito nel giudizio amministrativo promosso dalla MONTECO SPA, conferendo l’incarico di difesa dell’Ente al Dirigente dell’Avvocatura Comunale avv. Ottavio Narracci. Si attende dunque l’esito del ricorso per apporre la parola fine alla procedura di gara, indetta a settembre dello scorso anno.

Tagged