Riconosciuto in Europa il ruolo delle aree protette, grazie all’esperienza del Parco delle Dune costiere

Attualità Prima Pagina

A fornire il supporto è stato il presidente del Parco on. Lavarra

FASANO / OSTUNI – Grazie all’esperienza del Parco naturale regionale delle Dune costiere e al lavoro compiuto a livello comunitario dal suo presidente, l’on. Enzo Lavarra, è stato riconosciuto a livello europeo il ruolo delle aree naturali protette.

La Commissione politiche regionali riunita a Strasburgo ha approvato ieri, infatti, lo scorso 14 febbraio la relazione dell’eurodeputato Andrea Cozzolino sul Regolamento relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e al Fondo di Coesione (FC) per il 2021-2027. Nel testo è stato inserito anche un emendamento, approvato a larga maggioranza, che riconosce il ruolo delle aree naturali protette come elemento centrale nella preservazione, tutela e promozione del patrimonio naturale.

 “Questa prima approvazione da parte della Commissione – ha dichiarato l’on. Cozzolino – è un riconoscimento importantissimo dell’organicità del ruolo delle aree naturali protette con la missione e gli obiettivi del Fondo di coesione, del fatto che lotta ai cambiamenti climatici, difesa del suolo e contrasto allo spopolamento delle zone rurali e marginali si realizzano nella connessione fra tutela delle risorse naturali e attività sostenibili in agricoltura e turismo. Sono molto grato a Europarc, la Federazione dei Parchi europei, e alla sua sezione italiana Federparchi, rappresentata dall’On. Enzo Lavarra, che mi hanno sostenuto e fornito tutto il supporto e gli strumenti necessari a far comprendere anche ai miei colleghi europarlamentari quanto l’inserimento delle aree protette e dei distretti turistici nelle politiche di coesione sia fondamentale per un futuro ambientale, sociale ed economico sostenibile”.

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *