Renzo De Leonardis rompe il silenzio: «Allo sdegno si è unita la mia città»

Attualità Prima Pagina

Il messaggio dell’avvocato fasanese lanciato sui canali social

FASANO – Decide di rompere il silenzio, l’avvocato ed ex assessore Renzo De Leonardis, al quale nei giorni scorsi è stata bruciata l’auto in pieno centro. A De Leonardis era da subito giunta la pubblica solidarietà dell’ex sindaco Lello Di Bari, dell’ex vice sindaco Gianleo Moncalvo e della consigliera Laura De Mola. A questa nota, poi, sono seguite quelle del consigliere comunale Antonio Scianaro e dell’associazione Forense degli avvocati di Fasano.

«”Non può essere accaduto a te”: è il refrain che ti gira in testa quando, nella vita, ti accadono cose che mai, pensavi, avrebbero potuto riguardarti. Ma l’essere umano – scrive De Leonardis sui suoi canali social – ha la capacità di adattarsi a tutte le novità, per fortuna, e quindi anche tu riesci a farlo; con una serenità che ti sorprende, ma solo all’inizio, solo per un pò: fino a quando non devi ammettere a te stesso che te la meriti, perchè sei una persona per bene. E per questo ti meriti anche la solidarietà incondizionata della comunità umana e professionale in cui vivi, vicina e affettuosa sin dal primo istante; sensazioni che mai proveranno le fecce capaci di attentare alla vita di persone innocenti, forse – anzi, certamente – senza capirne neanche il perchè. Non sono solo: all’offesa ricevuta reagisce con sdegno la mia città, ed altrettanto fa la mia categoria professionale: uomini e donne per bene che ogni giorno continueranno a difendere diritti ed a preservare – conclude l’avvocato fasanese – la civiltà da ignoranza e barbarie.»

Lascia un commento