Raccolta differenziata, il comune rende noto il dato di marzo: 80,23%

Attualità Prima Pagina

La soddisfazione espressa da sindaco ed assessore. Ma va rafforzata la lotta all’inciviltà

FASANO – Nel mese di marzo, i dati sulla raccolta differenziata dei rifiuti confermano ottimi numeri e che fanno ben sperare: 80,23% è infatti il risultato del mese scorso, pressoché uguale a quello registrato a febbraio.

Certo, il territorio – come più volte segnalato tramite foto ed inchieste – continua a presentare punti critici, dove gli incivili continuano ad abbandonare ogni tipo di rifiuto, ma se uno sforzo si è fatto per tentare di abituare i fasanesi ad un nuovo modello di raccolta, un sforzo ancora maggiore dovrà farsi per porre un freno all’inciviltà di una, seppur ridotta, parte di residenti.

«È la dimostrazione che il modello funziona ed è più adatto alle esigenze del nostro territorio – dichiara l’assessore all’ecologia Gianluca Cisternino -. L’entrata in funzione anche della nuova maxi-isola ecologica in via Roma non potrà che aiutarci a consolidare questi risultati: i contribuenti hanno finalmente a disposizione un sistema che funziona e che ci fa guardare al futuro con fiducia su un sempre maggiore contenimento dei costi».

Esprime la sua soddisfazione anche il sindaco Francesco Zaccaria: «Ringrazio tutti i cittadini, perché anche in questo periodo di grandi disagi stanno dimostrando adesione convinta al nuovo modello di raccolta. Grazie anche alla Gialplast, che nonostante il “coronavirus” ha mantenuto intatta l’efficienza del servizio, al dirigente Leonardo D’Adamo e al Nucleo di polizia ecologica del Comune. Il prossimo step sarà migliorare i risultati anche nella lotta a chi continua a sporcare la casa di tutti e non paga la Ta.Ri.. Tengo ad informare che nel mese di marzo sono state comminate quarantaquattro multe: anche nel periodo difficile che stiamo vivendo, la guardia è sempre alta».

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *