Questo sarebbe stato il weekend della nostra festa: ecco un assaggio

Attualità Secondo Piano

Il Covid-19 ha fermato tutto ma non di certo la memoria delle nostre tradizioni

FASANO – Dovevano essere i giorni della festa patronale, e stasera le  stupende luminarie avrebbero incantato i numerosi fasanesi che nella centralissima piazza Ciaia avrebbero atteso l’intronizzazione di San Giovanni Battista e della Madonna del Pozzo. Invece il Covid-19 ha cancellato tutto senza rimedio, impedendo a Fasano di poter festeggiare i suoi santi patroni.

Ma se tutto è rimandato al prossimo anno, questa sera un piccolo segno di continuità delle tradizioni popolari sarà messo in atto. Infatti alle 19,30 un gruppo di figuranti in costume storico si ritroverà in Piazza Ciaia per la tradizionale cerimonia dell’alza bandiera. Issare sul pennone posto sulla torre dell’orologio la bandiera della città.  Un piccolo gesto di continuità con le tradizioni locali che alcuni componenti dell’associazione del Giugno Fasanese vorrebbero realizzare con tutti i crismi della sicurezza imposti dai vari protocolli.

Al piccolo momento celebrativo interverranno anche il Gruppo dei Tamburini del Giugno fasanese e lo stesso sindaco di Fasano Francesco Zaccaria per un brevissimo saluto. Tutti ovviamente posti a distanza di sicurezza e senza possibilità di incontro tra loro. Alla fine di questo breve cerimoniale una piccolissima rappresentanza dell’associazione fasanese, che da anni organizza la celebre “Scamiciata”, si recherà presso la chiesa del Madonna delle Grazie per il consueto omaggio floreale.  

Tagged

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *