Presentato il nuovo servizio di raccolta differenziata

Attualità Prima Pagina

Partirà ufficialmente il 7 gennaio 2020

FASANO – Tutto pronto per il nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta sul territorio di Fasano. Il servizio che partirà il prossimo 7 gennaio, ieri mattina è stato presentato in Sala di rappresentanza del Comune di Fasano, alla presenza del sindaco, Francesco Zaccaria, dell’Assessore all’Ambiente, Gianluca Cisternino, e dell’ingegnere Leonardo D’Adamo, dirigente del Settore Lavori Pubblici.

Un’occasione per presentare agli organi di stampa le novità principali del nuovo calendario di raccolta porta a porta, a partire dalle isole ecologiche fisse, attive sul territorio fasanese.

Utenze domestiche.

Raccolta organico: lunedì, mercoledì e venerdì. Raccolta del secco non riciclabile il martedì, il vetro il mercoledì, la carta verrà ritirata il giovedì. Il giorno di raccolta della plastica è fissato per il sabato. Attenzione: l’organico potrà essere conferito solo nelle buste trasparenti.

Utenze non domestiche.

La raccolta verrà suddivisa in bassa stagione (da ottobre a marzo), media stagione (aprile, maggio, giugno e settembre) e alta stagione (luglio e agosto).

Per la bassa stagione sarà rispettato il calendario messo a disposizione per le utenze domestiche con in aggiunta il ritiro di carta cartoni nelle giornate dal martedì al sabato, dalle ore 12 alle 14.

Stesso calendario per la media stagione ma con variazioni per le località di Savelletri, Torre Canne, Selva di Fasano e Laureto: il vetro sarà ritirato sia il mercoledì che il sabato, la plastica sia il lunedì che il sabato.

Nei mesi di luglio e agosto, invece, il calendario sarà il seguente, sempre per le località di Savelletri, Torre Canne, Selva di Fasano e Laureto (resta invariato per le altre): l’organico verrà ritirato tutti i giorni, il vetro il lunedì, il mercoledì e il sabato, la plastica il lunedì, il giovedì, il venerdì e il sabato. Per il secco non riciclabile e per carta e cartoni, il calendario rimane invece invariato.

«Dopo i problemi con l’azienda precedente, con l’avvio della collaborazione con Gialplast nel 2018 la situazione è notevolmente migliorata – spiega il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria – Uno strumento innovativo previsto all’interno del nuovo sistema sarà rappresentato dalle isole ecologiche fisse che daranno ai cittadini la possibilità di disfarsi quando vogliono dei rifiuti. Questo ci garantirà di monitorare con precisione l’andamento dei conferimenti e le percentuali, permettendo in futuro di calibrare al meglio il servizio. La recente menzione tra i Comuni ricicloni è un incoraggiamento a fare meglio. L’obiettivo per i prossimi anni è di essere tra i primi dieci Comuni di Puglia per la raccolta differenziata. Con il nuovo servizio, inoltre, verrà vietato l’uso dei sacchi neri per il conferimento dei rifiuti perché, oltre a nascondere il contenuto, costituiscono una impurità al momento del trasporto in discarica».

L’Assessore all’Ambiente, Gianluca Cisternino, ha dichiarato: «Puntiamo ad incrementare del 10% la percentuale di raccolta differenziata. Con questo nuovo servizio veniamo incontro alle esigenze dei cittadini che potranno contare sulla presenza di 14 isole ecologiche fisse e videosorvegliate sul territorio per conferire i propri rifiuti. A queste se ne aggiungono altre due che potranno essere utilizzate dalle utenze non domestiche. Un ruolo importante lo giocherà anche il Centro Comunale di raccolta dove si potranno pesare i rifiuti conferiti, partecipando a un percorso di premialità che al momento è in fase di studio. Questi sono tutti segni tangibili per una città ecologica in grado di essere al passo coi tempi».

Tagged

1 thought on “Presentato il nuovo servizio di raccolta differenziata

  1. Tutto bene.Separare i rifiuti è un dovere per legge e un segno di rispetto per l’ambiente.Ma deve anche aiutare e non creare disagi agli anziani e ai cittadini che vivono in piccole abitazioni.Tenersi l’organico in casa il venerdì,sabato e domenica ,specialmente nei mesi estivi, sembra mettere in difficoltà e penalizzare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *