Presentati a Fasano i bandi del Gal Valle d’Itria destinati alle imprese del territorio

Attualità Secondo Piano

Ieri sera a palazzo di città

FASANO – Sono stati presentati ieri sera (17 aprile) presso la sala di rappresentanza a palazzo di città a Fasano i 4 bandi relativi a finanziamenti per imprese agricole e non del territorio di Fasano, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca, che sono stati predisposti dal Gal (Gruppo di Azione locale) Valle d’Itria.

In totale oltre 2 milioni di euro le risorse che verranno destinate al territorio. Start up di nuove aziende, servizi innovativi per la ricettività, integrazione di filiere agroalimentari e realizzazione di aree di sosta per camper ed agricampeggi: queste, in sintesi, le quattro tematiche su cui vertono i nuovi bandi del GAL Valle d’Itria a valere sui fondi del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo rurale.  Destinatari degli interventi saranno le imprese del settore agricolo e non solo ricadenti sui territori di Fasano, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca. 

“Dopo i circa 850 mila euro messi a bando per il settore della pesca nei mesi scorsi, diamo seguito alla strategia presentata nel Piano di Azione  Locale  con questi 4 bandi la cui core competence attraversa l’intero tessuto economico della Valle d’Itria – ha dichiarato in apertura dell’incontro il vicepresidente del Gal Valle d’Itria, Giannicola D’Amico -. Diamo concretezza ad un percorso avviato a novembre scorso con i bandi del Fondo Europeo per gli Affari marittimi e la pesca destinato al territorio di Fasano. Un percorso in cui la ruralità è protagonista assoluta e si declina nel sostegno a nuove attività imprenditoriali extra agricole, alle attività di commercializzazione e/o trasformazione di prodotti legati alle filiere del territorio, ad investimenti per servizi innovativi in strutture ricettive che potranno operare per una fruizione ecocompatibile del territorio e per adeguare le proprie strutture in termini di risparmio energetico”.

All’incontro ha partecipato anche il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria.

A presentare in maniera dettagliata i bandi e a fornire informazioni specifiche sulla tipologia di spese ammesse a finanziamento, sugli  importi e le aliquote di sostegno dei singoli interventi, è stato il direttore del Gal Valle d’Itria, Antonio Cardone.

Queste le misure previste: la prima prevede la realizzazione di aree di sosta per camper ed agricampeggi ed è rivolta ad imprese agricole e non (dotazione finanziaria complessiva della misura: 300 mila euro); la seconda la erogazione di servizi innovativi a supporto della fruizione ecocompatibile del territorio e per l’adeguamento delle strutture finalizzato al risparmio energetico ed è rivolta a micro e piccole imprese agricole e non (dotazione finanziaria complessiva della misura: 700 mila euro); la terza misura prevede investimenti rivolti alla integrazione tra filiere strutturate e meno strutturate del territorio ed è rivolta a imprese che svolgo attività di commercializzazione e/o trasformazione di prodotti legati alle filiere del territorio (dotazione finanziaria complessiva della misura: 400 mila euro); la quarta misura prevede aiuti all’avviamento di attività extra-agricole in zone rurali e investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole ed è rivolta a persone fisiche residenti nel territorio dei Comuni di Fasano, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca (dotazione finanziaria complessiva della misura: 610 mila euro).

Tagged

Lascia un commento